Festival Il Libro Possibile Giovedì 10 febbraio la consegna dei libri della XX edizione alla Biblioteca comunale ‘R. Chiantera’ di Polignano a Mare

0
221

Festival Il Libro Possibile

Giovedì 10 febbraio la consegna dei libri della XX edizione

alla Biblioteca comunale ‘R. Chiantera’ di Polignano a Mare

10 febbraio ore 17 – via Giuseppe Mancini, 34

I volumi presentati durante la XX edizione del Libro Possibile a Polignano a Mare saranno donati alla biblioteca del Comune. Una tradizione che si rinnova per la kermesse letteraria, che dal 7 al 10 luglio ha avuto come palcoscenico esclusivo le piazze e le suggestive terrazze del borgo barese a picco sul mar Adriatico, ospitando personalità di riguardo come il Premio Nobel Wole Soyinka. E che per il ventennale si è regalata anche una seconda esclusiva location per gli incontri: Vieste, che ha ospitato gli appuntamenti dal 22 al 23 luglio e dal 29 al 30 luglio.

Giovedì 10 febbraio alle ore 17 alla Biblioteca comunale ‘Raffaele Chiantera’, in via Giuseppe Mancini lo staff del Libro Possibile consegnerà quindi alla comunità cittadina una copia di tutte le opere presentate a Polignano durante l’edizione 2021. Un programma ricco, che ha visto oltre 200 grandi nomi del mondo della letteratura, della politica, dell’attualità, della scienza, dell’impresa, dello spettacolo e della musica animare gli incontri, tra presentazioni, dibattiti, tavole rotonde, spettacoli e reading. E proprio durante la XX edizione del Festival che è stata inaugurata la nuova sede della ‘Biblioteca di comunità’, nell’ambito di una cerimonia a cui hanno partecipato anche rappresentanti del Ministero della Cultura, della Regione Puglia, dell’Associazione Italiana Biblioteche e del Comune di Polignano a Mare.

“È il segno tangibile dell’azione del Libro Possibile sul territorio – spiega la direttrice artistica del Libro Possibile, Rosella Santoro – Attraverso gli appuntamenti del festival vengono offerti tanti spunti di riflessione e dibattito, che simbolicamente proseguono la loro azione pedagogica grazie ai volumi che doniamo alla biblioteca. Un impegno che si è concretizza anche con la donazioni dei ricavati della kermesse ad associazioni umanitarie, perché siamo convinti che la cultura possa essere un motore che genera continuamente bene, in un circolo solidale”.

redazione

LASCIA UN COMMENTO