FdL 2022. Al via l’International Business Week. Design pugliese e partnership con gli Emirati Arabi Uniti. In Puglia 10 manager emiratini in missione

0
70

Delli Noci: “In un anno rafforzate le relazioni con gli Emirati. Ampie opportunità di sviluppo con export pugliese in crescita del 47,6%”

Design pugliese ed Emirati Arabi Uniti, questa volta in Puglia. È l’apertura e allo stesso tempo l’evento di punta dell’International Business Week, la settimana dedicata all’internazionalizzazione nel padiglione regionale allestito nel Centro Congressi. Dieci manager e imprenditori degli Emirati Arabi Uniti sono in missione “incoming” in Puglia, proprio qui in fiera, per incontrare e avviare relazioni commerciali con 21 imprese pugliesi.
Ad un anno dalla prima partecipazione della Regione ad Expo Dubai, si rafforzano così le relazioni tra Puglia e mercato emiratino in una giornata interamente dedicata al design nell’arredo ed agli Emirati, organizzata dalla Sezione Promozione del Commercio, Artigianato ed Internazionalizzazione delle imprese e da Puglia Sviluppo, in collaborazione con l’Agenzia Ice.
Un palinsesto denso di eventi iniziati con il workshop “Gli Emirati Arabi Uniti: opportunità per il settore Design ed il Made in Italy” e proseguiti con l’inaugurazione della mostra “Design in Puglia”. Ma soprattutto, la missione incoming degli operatori emiratini, che, in Puglia fino al 20 ottobre, hanno partecipato ai due eventi e poi sono stati impegnati nelle sessioni di incontri business to business (BtoB) con le 21 imprese pugliesi del settore dell’arredo e dei complementi.
Una relazione importante quella con gli Emirati Arabi, coltivata con grande attenzione dalla Regione Puglia e da Puglia Sviluppo, che oggi porta ad importanti risultati, primo fra tutti: la scalata nella graduatoria dei partner degli Emirati Arabi Uniti proprio nel settore del legno-arredo.

L’ha sottolineato l’assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia, Alessandro Delli Noci, durante il workshop di questa mattina: “Un anno fa, nell’export del settore del legno-arredo, gli Emirati Arabi Uniti erano il nostro ventesimo partner, nei primi sei mesi del 2022 sono avanzati di cinque posizioni. Per la Puglia questa scalata si misura in una crescita del valore dell’export settoriale del 47,6%, un aumento che si aggiunge al 34% in più del 2021. Ma a crescere sul mercato emiratino non è solo il legno-arredo ma tutti i settori produttivi. Per raggiungere questo risultato hanno lavorato alacremente le nostre aziende, ma ha contribuito anche la Regione Puglia. Esattamente un anno fa, il 17 ottobre del 2021, eravamo ad Expo Dubai per la settimana dello Spazio, a marzo di quest’anno siamo tornati all’Expo per la settimana dedicata all’acqua. Tra l’una e l’altra abbiamo partecipato, negli Emirati, a Wetex, a Gitex Future Stars e a Dubai International Boat Show. Abbiamo coltivato questa relazione ed oggi ne raccogliamo i frutti concreti non solo con i numeri citati ma con la presenza qui di dieci imprenditori emiratini di alto profilo, interessati ad avviare relazioni con le nostre imprese. Per la Puglia le opportunità di sviluppo su questo mercato sono ancora molto ampie. Oggi compiamo un ulteriore passo avanti aprendo le porte a nuove collaborazioni”.
“Il padiglione dell’Internazionalizzazione rappresenta per noi un vero e proprio esperimento – ha continuato Delli Noci – un modo nuovo per ripensare alcuni processi. Vogliamo infatti promuovere e investire sulle eccellenze pugliesi, stimolando l’innovazione dei prodotti, e vogliamo farlo in un sistema che coinvolga tutti – come dimostra la presenza di Assocamerestero, Ice-Agenzia, Ministero dello Sviluppo economico, Puglia Sviluppo e Sace – e che offra alle aziende servizi per l’internazionalizzazione a 360 gradi. Un gioco di squadra insomma, che giova al nostro sistema economico”.

Durante i lavori sono state rimarcate le importanti opportunità rappresentate per le imprese pugliesi, da un mercato, quello emiratino, aperto, dinamico e affascinato dal Made in Italy. Così come è stato sottolineato il trend positivo della Puglia nel comparto del mobile, che ha visto aumentare il fatturato export verso il mondo sia nel 2021 che nei primi sei mesi del 2022, tanto che la Puglia oggi incide sul risultato esportativo nazionale per il 4,1 per cento. Dopo aver fornito i suggerimenti utili per approcciare il mercato degli Emirati anche sotto il profilo delle tecniche doganali, i relatori hanno presentato gli operatori emiratini coinvolti nella missione incoming. Si tratta di manager di società di architettura e progettazione di arredo di interni impegnati su grandi progetti, ma ci sono anche importatori e distributori.

Terminati i lavori è stata inaugurata la mostra immagine “Design in Puglia” in esposizione al Centro Congressi fino a domenica 23 ottobre. Riunisce e valorizza in un’unica esposizione due mostre che hanno riscosso grande successo proprio a Dubai: “Design in Apulia. Nel blu dipinto di blu” e “Apulian Lifestyle”, già esposte rispettivamente all’Expo e a Palazzo Versace e al Fuorisalone di Milano. “Oggi – ha detto l’assessore Delli Noci, inaugurando la mostra – dopo il successo all’estero e a Milano, riportiamo in Puglia l’eccellenza del design”.
In esposizione lampade, tavolini e librerie, vasi, brocche e lavabi, oggetti decorativi, fontanelle e orologi, ma anche divani e poltrone che declinano nelle loro forme bellezza e funzionalità del design.
Infine spazio ai BtoB tra gli operatori emiratini e le imprese pugliesi per avviare nuove collaborazioni e rafforzare le relazioni commerciali.

I manager degli Emirati resteranno in Puglia fino a giovedì mattina con una fitta agenda di visite aziendali.

Queste le 21 imprese pugliesi impegnate nei BtoB: Asilaser (Taranto); Adn Studio (Triggiano – Ba); Arkine (Triggiano – Ba); Artego Artigianato Creativo (Lecce); Gaudio (Molfetta – Ba); F.lli Parisi (Taurisano – Le); Glamour Sofa (Altamura – Ba); La Pietra di Luca (Cisternino – Br); La terra incantata (Grottaglie – Ta); Lauriero Concetta (Altamura – Ba); Marinelli Home (Altamura – Ba); Marzoarreda (Novoli – Le); Materium (Gravina in Puglia – Ba); Mito Home By Marinelli (Altamura – Ba); New Trend Concepts (Altamura – Ba); Pimar Italian Limestone (Cursi – Le); Prospettica (Casarano – Le); Rdd Italia (Altamura – Ba); Romagno Marmi (Mola di Bari – Ba); Romanopietra (Soleto –Le); Silos (Altamura – Ba).

redazione

LASCIA UN COMMENTO