DOPO 91 ANNI IL FILM “IDILLIO INFRANTO” TORNA NEL SUO TEATRO.

0
60

Il Teatro Luciani di Acquaviva delle Fonti domani, giovedì 29 a partire dalle 19.30, inaugura la sua stagione cinematografica con il più antico e il più recente film pugliese. Il primo è “Idillio Infranto” di Nello Mauri, prodotto nel 1931 dall’acquavivese Orazio Campanella: una storia d’amore girata tra Cassano Murge, Alberobello, Bari e, soprattutto, Acquaviva della Fonti. Diverse scene del film muto, infatti, sono state girate proprio all’interno del Teatro Luciani, peraltro da poco restaurato. Per l’occasione, nel foyer del teatro è stata allestita una mostra di foto, locandine e articoli sul film curata da Gianluca Ferrulli e Dino Posa.

Ad anticipare il lungometraggio di Mauri, ci sarà la visione di “San Vitu Rock”, cortometraggio del 2022 realizzato dal regista Fausto Romano. Il film breve, in cui si racconta un Salento magico e misterioso, è interpretato dall’attrice acquavivese Nicole Petrelli. Con la doppia proiezione, si apre la rassegna “Natale a cinema” curata da Apulia Film Commission, Fondazione della quale a partire da quest’anno sarà socio anche il Comune di Acquaviva.

“Il cinema pugliese è nato in questa città – afferma il sindaco della città Davide Carlucci-. Con questa rassegna e con l’adesione ad Apulia Film Commission, vogliamo rinsaldare questo legame, con l’auspicio che la nostra città possa tornare a ospitare nuove produzioni e professionalità legate alla settima arte”.

Per Caterina Grilli, assessore alla cultura del comune di Acquaviva della Fonti, con questo evento: “Ritorna il grande schermo ad Acquaviva, dopo circa quarant’anni. Inaugurare il cinema al Luciani con “Idillio infranto” è significativo per la nostra città, per il valore affettivo che ha questa pellicola dell’epoca girata nella terra di Bari e nello stesso teatro dove fa ritorno dopo oltre novant’anni”.

Anche per Antonio Parente, direttore generale di Apulia Film Commission, questa nuova e stretta collaborazione con il comune di Acquaviva è motivo d’orgoglio. “Nel corso del tempo, Apulia Film Commission è passata da un numero marginale a più di 70 comuni soci. Acquaviva delle Fonti è un comune straordinario e virtuoso, sostenuta da una comunità con la quale siamo profondamente onorati di collaborare. La sua Amministrazione, come si vede, ha una forte sensibilità per il cinema e le arti in genere, tanto da far risorgere uno dei luoghi più rappresentativi della città come il Teatro Luciani. Che dire? Chapeaux!”.

LASCIA UN COMMENTO