COMUNE COMUNICA – giunta approva progetto preliminare per la realizzazione di un ponte ciclopedonale strallato su Lama Balice e la messa in sicurezza dell’itinerario ciclabile lungo strada del Baraccone

0
14

GIUNTA APPROVA PROGETTO PRELIMINARE PER LA REALIZZAZIONE DI UN PONTE CICLOPEDONALE STRALLATO SU LAMA BALICE

E LA MESSA IN SICUREZZA DELL’ITINERARIO CICLABILE LUNGO STRADA DEL BARACCONE

Su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici, la giunta comunale ha approvato ieri il progetto preliminare, dell’importo di 3.500.000 euro finanziati con fondi ministeriali, per la realizzazione di un ponte ciclopedonale su Lama Balice e la messa in sicurezza dell’itinerario ciclabile lungo strada del Baraccone.

Attualmente, infatti, per i ciclisti non è possibile muoversi lungo un percorso che colleghi Fesca-San Girolamo a Palese e viceversa: è questa la ragione per cui l’amministrazione comunale intende realizzare un ponte ciclopedonale che colleghi i due quartieri, un intervento ritenuto strategico sia per ripristinare una condizione di sicurezza stradale e di ricucitura tra due parti della città sia per dare continuità allo sviluppo della ciclovia Adriatica, l’itinerario inserito nel sistema nazionale delle ciclovie turistiche.

La nuova pista ciclabile su strada del Baraccone realizzerà la connessione tra il tratto finale della pista ciclabile lungo il lungomare Ugo Lorusso di Santo Spirito-Palese (i cui lavori sono in corso), a nord, e il progetto già realizzato della viabilità ciclabile interna alla riqualificazione del waterfront di San Girolamo, a sud.

Il progetto disegna una soluzione di viabilità ciclabile che si sviluppa in sede promiscua innestandosi lungo la linea di costa e sviluppandosi parallelamente ad essa verso l’interno: l’intervento coinvolge diversi tratti che vengono interpretati a livello progettuale in maniera differente tenendo conto della sezione stradale e delle condizioni del contesto esistente.

Il tratto che riguarda strada del Baraccone, su cui è previsto un aumento della sezione del marciapiede che ospiterà la pista ciclabile promiscua con i pedoni, prevede un sentiero ciclabile realizzato con materiali drenanti, fino ad arrivare al nuovo sovrappasso ciclopedonale su Lama Balice, da realizzarsi con tecnologie a secco e materiali removibili, e proseguirà con un sentiero ciclopedonale fino ad arrivare all’area ipotizzata come bike sharing.

Il percorso complessivo si snoda per una lunghezza di circa 546 metri, e comprende: un primo tratto in piano, di lunghezza pari a circa 200 metri, di larghezza utile 4,20 metri, a partire dal tratto terminale della pista ciclabile del waterfront di San Girolamo su viale IX Maggio in corrispondenza del lido Massimo, con prosecuzione fino al limite della lama attraverso la strada che costeggia il mare e il rimessaggio barche; un secondo tratto, della lunghezza di 80 metri, in prosecuzione del tratto precedente, attestato su di un nuovo ponte strallato sorretto da 3 piloni per lo scavalco della Lama Balice, con larghezza utile di 4,20 metri (e strutturale di 5 metri); un terzo tratto, finale, della lunghezza di 266 metri, di larghezza utile 4,20 metri, che connette sull’altra sponda della lama su strada del Baraccone, nel territorio Palese.

Il ponte strallato è un’opera di ingegneria che coniuga soluzioni tecniche avanzate, per garantire la sicurezza degli utenti in un contesto complesso sotto il profilo idrogeologico, con soluzioni architettoniche innovative, in grado di rappresentare un punto d’attrazione per il cicloturismo, fenomeno in crescita anche nella nostra regione.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.