Casarano: ridimensionamento ospedale, il sindaco ‘Asl e Regione Puglia ci hanno preso in giro’

0
903
Ospedale 'ferrari' di Casarano (Lecce)

“L’Asl di Lecce sta continuando a ridimensionare il nostro ospedale malgrado la sentenza del Tar di Bari, e il fatto che i giudici amministrativi lo scorso 4 ottobre abbiano detto che bisogna aspettare il 20 febbraio, quando si conoscerà il giudizio di merito. É tutta la comunità di un intero comprensorio che si sente presa in giro da Asl e Regione Puglia”.

 

Lo ha detto il sindaco di Casarano Gianni Stefàno, che da questa mattina manifesta con il comitato civico ‘Pro Ferrari’ contro il trasferimento del reparto di chirurgia pediatrica al ‘Vito Fazzi’ di Lecce, che sarebbe dovuto cominciare oggi per concludersi a fine mese. Il trasferimento del reparto, considerato una delle eccellenze del territorio, segue quello già avvenuto dei reparti di ostetricia-ginecologia e pediatria accorpati invece al l’ospedale di Gallipoli.
Stefàno ha annunciato che “il comitato resterà in presidio permanente per vigilare che dall’ospedale Ferrari non si sposti un solo arredo o macchinario destinato al Vito Fazzi”. “Il presidente Emiliano durante i vari tavoli tecnici che si sono succeduti – ha detto ancora – ci aveva promesso che l’ospedale Ferrari sarebbe rimasto di primo livello insieme a quello di Gallipoli”. “Chiediamo che l’Asl blocchi questo processo fino al 20 febbraio – conclude – riattivando il reparto di pediatria tecnicamente indispensabile per il funzionamento di chirurgia pediatrica e per la sicurezza dei piccoli degenti”. Per domani mattina é prevista una protesta alle 9.30 dinanzi al palazzo della Prefettura a Lecce.

ansa

redazione

LASCIA UN COMMENTO