Camerata Musicale Barese: il Teatrodanza al Piccinni

0
97

PER L’80ª STAGIONE DELLA CAMERATA MUSICALE BARESE

 

“IO MARIA, LEI CALLAS”

 

Ultimo appuntamento della Rassegna “TeatroDanza Mediterraneo” della Camerata Musicale Barese martedì 12 aprile.

Sul palcoscenico del Teatro Piccinni la Compagnia veneziana “Tocnadanza” presenterà “Io Maria, Lei Callas”.

Un mito che racchiude due personalità consapevoli una dell’altra, vivendo in una stessa donna, in uno stesso corpo, in una stessa anima; “Ci sono due persone in me: mi piacerebbe essere Maria, ma devo vivere all’altezza delle aspettative della Callas”.

Una personalità travagliata dalla vita, infanzia, maturità e amori, l’altra vissuta in una dimensione d’arte che la porta ad essere unica nella sua voce e nell’interpretazione dei personaggi, creando un mito irraggiungibile perché unico. Umanità e Arte, Maria e Callas. Un “Tacer cantando” dove Maria è risucchiata nelle viscere del suo tormento e dove Callas libera quello che lei è veramente, trasformando il suo canto in libertà.

Sincronico, scuro come la Voce. Sontuoso, tragico: la plasticità perfetta di Io Maria, Lei Callas, coreografia e regia di Michela Barasciutti, si coniuga con una potenza emozionale straordinaria.

Sarà perché il controllo (minuzioso, quasi cronometrico, un fantastico ingranaggio) dell’andamento coreografico non lascia spazio a movenze inutili, sarà per le grandi capacità interpretative dei danzatori della Compagnia, sei magistrali protagonisti di un fiume drammatico che non abbandona mai la tensione originaria, sarà, soprattutto, per la forza dell’idea che sottende l’intero spettacolo: un ritratto della Divina, colta nel suo essere drammaticamente plurima.

Da un lato, la volontà assoluta che Callas ha esibito nel costruirsi grande e unica interprete; dall’altro, Maria, la donna, con tutti i suoi timori, le debolezze, i cedimenti.

Una storia messa in scena con cristallina introspezione: nella fisicità battente dei moti, che segnano (appunto in sincronia con la traccia musicale, mai direttamente con la voce di Callas) lo spasmo della sofferenza, la pulsione dell’abbraccio, la ferocia del conflitto.

Il Balletto è stato ideato per celebrare il centenario della nascita della Divina Maria Callas, anniversario che coniuga i 30 Anni della nascita della Compagnia Tocnadanza e gli 80 Anni della Camerata Barese.

Per tali ragioni la Camerata Musicale Barese offre, fino ad esaurimento, promozioni particolari nei settori dedicati.

Inoltre resta valida la promozione che offre ultime disponibilità di “Mini Abbonamento” (da

 € 75 a € 100) a tre spettacoli, che comprende: il Balletto, il Concerto di Noa del 4 maggio e l’Evento di Giovanni Allevi del 26 maggio.

Per informazioni e prenotazioni gli interessati possono rivolgersi presso gli uffici della Camerata in Via Sparano 141 oltre che sul sito internet www.cameratamusicalebarese.it

 

redazione

LASCIA UN COMMENTO