Bari: stilista e cuoco, italiani per sentenza

0
1374

Un’aspirante stilista e un cuoco sushi. Hanno gli occhi a mandorla e genitori filippini, ma loro sono italiani. Lo sono di fatto dalla nascita e ora anche di diritto, perché il Tribunale di Bari ha riconosciuto con due sentenze depositate nei giorni scorsi il diritto di cittadinanza per Angela Pailan e Jonas Sajagon. Figli di due famiglie di ex migranti irregolari, i due ragazzi, assistiti dall’avvocato Tiziana Sangiovanni e affiancati in questa battaglia poi divenuta giudiziaria dalla Cgil di Bari, sono nati e cresciuti qui.

Hanno frequentato le scuole baresi, i loro amici e vicini di casa sono italiani, la loro lingua è l’italiano, ma per lo Stato non avevano diritto di cittadinanza perché quando sono nati, nel 1995, i loro genitori erano migranti irregolari.
Con queste sentenze, “le prime del loro genere a Bari” sottolinea Gigia Bucci, segretario generale Cgil Bari, i giudici evidenziano che “non può prescindersi dal rilevare come vi sia stata una evoluzione della normativa sugli stranieri”.

Fonte Ansa

di Antoni Carbonara

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.