Bari, bimbo morto al Giovanni XXIII: probabile una compromissione grave a livello polmonare

0
901
L'entrata dell'Ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari, 5 febbraio 2013. ANSA/LUCA TURI

Sarebbe morto per una compromissione grave a livello polmonare Giovanni Alizzi, il bambino di sei anni deceduto lo scorso 6 dicembre nell’ospedale Pediatrico Giovanni XXIII di Bari.

La conferma arriva – stando a quanto riferito dall’avvocato della famiglia Alizzi – dall’autopsia eseguita oggi nell’Istituto di Medicina Legale del Policlinico di Bari dal medico legale Roberto Vaglio, insieme con un anestesista e un pediatra. L’autopsia avrebbe confermato i sospetti sulle complicazioni di una polmonite, probabilmente di origine virale. L’esito degli esami istologici si conoscerà tra alcuni giorni, e la relazione finale sarà depositata entro due mesi. La magistratura barese ha chiesto di accertare le cause del decesso, l’iter clinico al quale è stato sottoposto il piccolo paziente nei quasi due mesi di ricovero, eventuali ritardi e omissioni nelle diagnosi e nella somministrazione delle terapie. Conclusa l’autopsia, la Procura ha concesso il nulla osta per il funerale, restituendo la salma alla famiglia.

ansa

redazione

LASCIA UN COMMENTO