Artemis Quartett in concerto al Petruzzelli di Bari (domenica 6 ottobre)

0
653

Nell’ambito della Stagione Concertistica 2019 domenica 6 ottobre alle 19.00 al Teatro Petruzzelli sarà di scena l’Artemis Quartett, in formazione rinnovata, composto da Vineta Sareika (violino), Suyoen Kim (violino), Gregor Sigl (viola) e Harriet Krugh (violoncello).

 

In programma il Quartetto per archi n. 12, in do minore, D. 703 “Quartettsatz” di Franz Schubert, il Quartetto per archi n. 6, in Re maggiore, SZ. 114 di Béla Bartók e il Quartetto per archi n. 15, in Sol maggiore, op. 161, D 887 di Franz Schubert.

A trent’anni dalla sua formazione, il Quartetto si è rinnovato con due nuovi membri. Debuttano da questa stagione Suyoen Kim, violino di spalla dell’orchestra della Konzerthaus di Berlino, e la violoncellista olandese Harriet Krijgh, solista di grande successo, che ha preso il posto di Eckart Runge, uno dei membri fondatori dell’ensemble. Il Quartetto ha inaugurato la stagione con due date al Concertgebouw di Amsterdam, seguite da concerti alla Kammermusiksaal di Berlino e alla Mozartsaal di Vienna, oltre che da tournée in Europa, Nord America e Asia. Vincitore di numerosi premi, l’ensemble è sempre stato un modello di stile nell’ambito della musica da camera e Gregor Sigl, il membro più anziano, porta avanti il suo carattere originario. Da un lato lo stile del gruppo è determinato dalle caratteristiche di ciascun individuo, dall’altro il Quartetto ha sviluppato un suo proprio DNA, una sua speciale qualità. I quattro musicisti adottano un’etica artistica che mira alla perfezione che consta di precisi tempi di gestione e un alto livello di disciplina personale. Sigl sente che in questo modo il quartetto può aver raccolto un insieme di idee ed esperienze più ricco rispetto a ciò che si sarebbe potuto ottenere se i membri del Quartetto fossero sempre rimasti gli stessi.  Questa stagione rappresenta una grande sfida per il Quartetto che deve creare una nuova identità, dopo che Eckart Runge, fondatore anziano, ha lasciato l’ensemble. Da tempo il Quartetto si dedica a tre programmi per stagione, preparati con grande attenzione, impegnandosi al massimo per imprimere ai brani un’interpretazione il più filologica possibile. Hanno inoltre l’abitudine di registrare le loro sessioni di prova così da analizzare quanto registrato per migliorare l’esecuzione. Il Quartetto è pronto a fondere il carattere della formazione originale con la nuova, e un’occasione di visibilità internazionale ci sarà nel 2020, l’anno Beethoveniano, in cui eseguiranno i Quartetti op. 59 n. 3, op. 130/133, op. 132 di Beethoven, ma anche brani di compositori contemporanei come Peteris Vasks, Lera Auerbach e Jörg Widmann. Uno dei programmi includerà la versione per quintetto d’archi della sonata “Kreutzer” di Beethoven e la partecipazione straordinaria di Eckart Runge nel ruolo di secondo violoncello.

Biglietti in vendita al botteghino del Teatro Petruzzelli, aperto dal lunedì al sabato dalle 11.00 alle 19.00 e on line su www.vivaticket.it

Informazioni: 080.975.28.10.

La Campagna Abbonamenti alla “Stagione d’Opera e Balletto” ed alla “Stagione Concertistica” 2020 comincerà con la prelazione dedicata agli Abbonati alla Stagione 2019 dal 24 settembre al 26 ottobre. A partire dal 30 ottobre sarà possibile sottoscrivere i nuovi abbonamenti. I biglietti per i singoli spettacoli d’Opera saranno in vendita dal 3 gennaio 2020, quelli per la Concertistica dai primi di dicembre 2019.

 Sarà possibile rinnovare l’abbonamento anche tramite bonifico bancario, scrivendo una mail a botteghino@fondazionepetruzzelli.it

 

LASCIA UN COMMENTO