Anziano ucciso a Castri’ nel leccese: si ipotizzano piu’esecutori

0
344

 

Nuovi elementi emergono dell’omicidio di Donato Montinaro, il 75 enne di Castrì di Lecce. Il suo corpo é stato ritrovato  nella sua abitazione di via Roma. Più persone hanno forse ucciso l’anziano uomo.  Lo ipotizzano i carabinieri che indagano sull’accaduto e che non escludono che l’omicidio fosse stato premeditato. Chi ha agito, secondo gli investigatori,  ha  portando con sé l’occorrente per immobilizzare l’uomo, fascette da elettricista e nastro da imballaggio. Dopo averlo immobilizzato al tavolo della sala, lo avrebbero incappucciato avvolgendogli un lenzuolo intorno alla testa per poi picchiarlo con violenza con pugni e calci, sferrati soprattutto al volto. Forse una vendetta o una punizione dietro la morte.    In casa non sono stati trovati  segni di effrazione e per questo si ipotizza anche che l’uomo abbia aperto la porta al suo assassino. Si attendono gli esiti della autopsia disposta dal pm di turno Maria Consolata Moschettini. Lo stesso magistrato ha disposto il sequestro della villetta dove è avvenuto il delitto affidandone la custodia al sindaco.

Redazione

LASCIA UN COMMENTO