Al via la nuova stagione di teatro e musica a Gioia del Colle

0
739

GIOIA DEL COLLE apre la platea del Teatro Rossini: al via sabato prossimo 22 dicembre alle 21.00 la nuova Stagione di teatro e musica del Comunale, ben 18 spettacoli sino al 28 aprile in un grande ensemble di proposte in serale di prosa, musica, danza e matinée. Ad aprire il 22 dicembre quello che potrebbe essere un bel regalo di Natale per chi volesse donare il teatro ad un suo caro (diverse le formule di abbonamento, riduzioni e ingressi agevolati, vedi allegato), Michele Placido, un grande protagonista dello spettacolo, del teatro e del cinema internazionale. Lo spettacolo, Letto ad una piazza, un incontro virtuoso tra poesia e musica. Placido interpreterà poesie e monologhi di grandi personaggi come Dante, Neruda, Montale, D’annunzio e non mancheranno i versi dei più importanti poeti e scrittori meridionali come Salvatore di Giacomo, Raffaele Viviani, Eduardo de Filippo. Ad accompagnare l’attore in questo viaggio poetico musicale sarà il Maestro Gianluigi Esposito ed il suo trio di plettri e fiati con cui interpreterà le più belle canzoni napoletane di sempre scritte da Salvatore di Giacomo fino a Sergio Bruni.

 

Nel nuovo anno tre saranno gli spettacoli previsti a gennaio, da Emilio Solfrizzi e Paola Minaccioni  (A testa in giù, regia di Gioele Dix), lavoro che ha sbancato in sold out già a Bari e al Rossini sarà il 17 gennaio.

Lunedì 21 gennaio la Rassegna musicale Legature, alle 20.30, il duo Vannucci-Torrigiani, Ricordi di temi italiani e spagnoli per 88 tasti e 6 corde. Lapo Vannucci e Luca Torrigiani formano un duo nato da un profonda amicizia, con l’intento di Entrambi laureati con lode al Conservatorio “Luigi Cherubini” di Firenze, approfondiscono gli studi presso prestigiose istituzioni musicali quali l’Accademia “Incontri col Maestro” di Imola, la Scuola di Musica di Fiesole, l’École Normale de Musique de Paris “Alfred Cortot”. Parallelamente all’intensa attività solistica, come duo si esibiscono regolarmente in Italia e all’estero, ricevendo ovunque unanimi consensi. La critica ne esalta la grande capacità comunicativa e l’attenzione costante alla bellezza del suono.

Il 24 gennaio spazio ad un bravo nostro conterraneo in una formazione tutta Made in Puglia che gira l’Italia ArmamaxaTeatro/PagineBiancheTeatro con Gaetano Colella, in Icaro Caduto, la regia di Enrco Messina. Lavoro su sul complesso, delicato e meraviglioso rapporto che lega un figlio a un padre. Febbraio si aprirà offrendo cinque spettacoli. Intanto l’1 febbraio la Vetrina di teatro contemporaneo Next (4 spettacoli in tutto), solitamente ospitata in poche e belle piazze della Puglia. NEXT propone una selezione di spettacoli della nuova scena lombarda, un laboratorio di idee per la produzione e distribuzione dello spettacolo dal vivo lombardo realizzato da Regione Lombardia e Agis Lombardia in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese. A Gioia del Colle una delle compagnie selezionate per quest’anno (26 in tutto sono le compagnie di prosa e danza&multidisciplinare, 7 quelle di teatro ragazzi e 5 le compagnie Under35 selezionate nell’ambito di NEXT 2018/2019 – video al link  https://www.youtube.com/watch?v=pHV7x1E3I1U ): Oyes con Schianto, drammaturgia collettiva Francesca Gemma, Dario Merlini, Umberto Terruso, Fabio Zulli; ideazione e regia di Stefano Cordella.

L’8 febbraio torna la prosa con Serena Balivo e Mariano Dammacco: La buona educazione. Serena Balivo, Premio Ubu 2017 nella categoria nuova attrice o performer, dà vita sulla scena ad una donna che deve prendersi cura di un giovane ultimo erede della sua stirpe; accoglie gli spettatori nel teatro della sua mente e condivide con loro la strada che percorre per cercare di assolvere al suo compito.

Il 10 febbraio, domenica ore 19.00, altro appuntamento della Rassegna Musicale “LEGATURE”, Tom De Beuckelaer al pianoforte. 19 anni, è considerato uno tra i giovane pianista emergenti della sua generazione. Ha debuttato in Belgio all’età di 12 anni con orchestra, suonando il concerto di Mozart n. 20 in Re minore, K. 466. Numerosi i suoi primi premi in competizioni Internazionali: “International Fryderyck Chopin Piano Competition for Children and Youth”. (Polonia) 2013; Chopin Golden-ring Piano Competition (Slovenia) 2013; Prinses Christina Concours south-1 in “S-Hertogenborsch” (The Nederlands) 2014; Concorso pianistico internazionale Rosario Marciano (Austria) 2016;  Steinway Piano Competition (Belgium) 2017; Concorso Musicale Internazionale “Pietro Argento” (Italia), 2018.

Il 14 febbraio per Next in scena ServoMuto Teatro con Phoebuskartell, di e con Gabriele Genovese, Giancarlo Latìna, Michele Mariniello, Marco Rizzo, Matteo Vignati, Alfonso De Vreese. Soggetto e regia di Michele Segreto. Il 22 febbraio Alessio Boni e Serra Yilmaz nel Don Chisciotte liberamente ispirato al romanzo di Miguel de Cervantes Saavedra nell’adattamento di Francesco Niccolini, con Marcello Prayer e Francesco Meoni, Pietro Faiella, Liliana Massari, Elena Nico.

Il 1 marzo 2019 per Next I Ragazzi del massacro, spettacolo tratto dal romanzo di Giorgio Scerbanencocon Stefano Annoni, Diego Paul Galtieri e Federica Gelosa, adattamento teatrale e regia di Paolo Trotti. Uno spettacolo sulla giustizia. Della necessità di perseguire la verità anche quando tutti sono convinti del contrario.

Il 7 marzo 2019 lo spettacolo di narrazione: Ascanio Celestini e Gianluca Casadei in Pueblo. La seconda parte della trilogia iniziata con Laika. Osservazione e riflessione sulle nuove e vecchie povertà sociali, gli ultimi, i diseredati, le periferie del mondo di tutti i giorni.

Ancora musica il 10 marzo, di domenica alle ore 19.00, il Quintetto Eolus. Mario Mattia Marticaro al fagotto, Michele Naglieri al clarinetto, Luigi Sala all’ oboe, Emanuele Urso al corno, Giacomo Bozzi al flauto. Il Quintetto di fiati Eolus è composto da giovani musicisti italiani, il cui comune intento è quello di offrire esecuzioni di altissima maturità interpretativa, grande virtuosismo e vivacità coloristica supportate da uno studio approfondito e curato delle partiture al loro attivo. Dopo una lunga fase, durata tre anni, di ricerca ed approfondimento del repertorio, il Quintetto ha iniziato ad esibirsi solo recentemente, riscuotendo da subito entusiastico consenso del pubblico e delle giurie dei concorsi internazionali cui ha partecipato, ottenendo il Primo Premio Assoluto al 19° Concorso internazionale “Riviera Etrusca” ed il Primo Premio Assoluto al 18° Concorso “Rosa Ponselle” di Matera (votazione di 100/100), dove ha ricevuto anche la borsa di studio assegnata al più meritevole fra i vincitori del Primo Premio Assoluto di tutte le categorie di concorso. Ancora, Primo Premio assoluto al concorso Orfeo Stillo a San Francesco di Paola (Votazione di 100/100) e il Primo Premio e Premio della Critica al prestigioso concorso “Pietro Argento” di Gioia del Colle.

Altre tre proposte a marzo, da Esemplari femminili per Next, il 22 marzo con l’Associazione Culturale Fattoria Vittadini / Interno 5 / FEMl’, una coreografia, xoncept e performance di Francesca Penzo e Tamar Grosz.

Al recital lirico di Roberto Calamo baritono e Giuliana Palmisani al pianoforte (24 marzo domenica ore 19.00 / Rassegna Musicale “LEGATURE”), alla danza il 30 marzo di Elisa Barucchieri, negli ultimi anni affermatasi nella danza aerea e nella direzione del corte storico di San Nicola a Bari. A Gioia Elisa proporrà L’Isola magica, Shakespeare in dream, magie, abiti, colori e coreografia in volo.

Aprile, tre proposte nell’ultimo mese del vasto cartellone al Rossini: il 9 Tindaro Granata con Antropolaroid, da solo racconta di figure familiari, di generazioni, di una terra, la Sicilia, da cui anche allontanarsi. Antropolaroid è creazione teatrale colma di molte emozioni, per il testo, la recitazione, per la concretezza e l’universalità della narrazione, il ritmo avvolgente.

Il 14 la Compagnia del sole di Marinella Anaclerio con un bellissimo Miles gloriosus di Plauto, sottotitolo “gli adulatori sono simili agli amici come i lupi ai cani, con Flavio Albanese, Claudio Castrogiovanni, Luigi Moretti, Stella Addario, Antonella Carone,  Patrizia Labianca, Loris Leoci

Ultimo spettacolo sarà musicale, il 28 aprile, di domenica alle ore 19.00.

Jan Wachowski al pianoforte, pianista e compositore polacco ventenne. Ha iniziato a suonare il pianoforte a 6 anni e comporre musica a 12 anni. Si è esibito in importanti sale da concerto: City Central Hall a Pechino (Cina), Filarmonica di Mieczysław Karłowicz a Stettino in Polonia, Hochschule für Music und Theater di Amburgo (Germania), Royal Castle in Varsavia (PoloniaWola (Polonia), Centrall Hall della National Symphonic Orchestra della Radio polacca di Katowice (Polonia), Krzysztof Centro europeo di musica Penderecki (ECM) a Lusławice (Polonia). Nel 2016, Jan ha partecipato al XX International Morningside Music Bridge Program e la sua esecuzione di “Waldesrauschen” di Ferenc Liszt è stata pubblicata sul CD del giubileo.

ufficio stampa Teatro Pubblico Pugliese

redazione

LASCIA UN COMMENTO