A Veglie (LE) torna la Festa di San Giovanni Battista

0
80

23, 24 e 25 giugno 2024

SAN GIOVANNI BATTISTA

Festa patronale di Veglie (Le). Festa grande a Veglie dove dal 23 al 25 giugno tornano le celebrazioni in onore del Santo patrono, San Giovanni Battista, tra i più venerati nel mondo e unico Santo di cui si festeggia la nascita, qui raffigurato bambino nella preziosa opera lignea in stile barocco, di scuola napoletana, custodita dal 1700 dalla comunità vegliese – una delle poche testimonianze pugliesi di San Giovannino. Saranno tre giornate di devozione e tradizione, tra antichi riti e qualche novità, grazie al programma realizzato da Pro loco APS, Amministrazione comunale e Parrocchia, in collaborazione con PugliArmonica. Da domenica 23 a martedì 25 giugno 2024 sarà di nuovo festa grande a Veglie in onore del patrono San Giovanni Battista. Saranno tre giornate di devozione e tradizione, tra antichi riti e qualche novità, grazie al programma realizzato da Pro loco Veglie, Amministrazione Comunale e Parrocchia San Giovanni Battista e Irene, quest’anno con la collaborazione di PugliArmonica, con il Patrocinio della Provincia di Lecce – Salento d’Amare.

In questo storico centro del nord Salento è custodita e venerata, già dalla metà del 1700, una delle poche statue di San Giovannino: opera lignea in stile barocco, di scuola napoletana, raffigura in versione bambino uno dei Santi più venerati al mondo, unico, insieme alla Vergine Maria, di cui si celebra la nascita terrena (24 giugno). Si presenta come un putto nudo con un agnello ai piedi.

Il culto di S. Giovanni Battista a Veglie si fa risalire a diversi secoli fa, quasi certamente a prima del 1400.

La statua del santo veniva trasportata una volta all’anno, in processione, dal feudo di Veglie a quello della vicina Salice Salentino, dove esisteva una chiesetta dedicata a Santa Elisabetta, madre di San Giovanni, che così, in processione andava a trovare la mamma. Si narra che un anno, la statua, giunta la processione al confine dei due paesi, divenne talmente pesante da impedire di procedere oltre. Tornando indietro, la statua si rivelò nuovamente più leggera, tanto che gli abitanti di Veglie si convinsero che il santo voleva rimanere nel loro territorio e lo elessero così patrono del paese. Di certo la Chiesa Matrice di Veglie fondata tra il XV e XVI secolo era già sotto il titolo di San Giovanni Battista.

La comunità gli dedica da sempre grandi festeggiamenti, sia religiosi che civili. Una vera e propria festa popolare animata da luminarie, complessi bandistici, fuochi d’artificio, tra devozione e intrattenimento. Dal 23 al 25 giugno 2024 si condenseranno i tratti più tipici della ricorrenza, con grande attenzione all’aspetto religioso, ma anche di tradizione, con la presenza di numerosi momenti bandistici, con le storiche formazioni vegliese e da Bracigliano, nel salernitano. Sarà una festa di devozione ma anche divertimento, con l’obiettivo di far giungere a Veglie avventori appassionati delle più tipiche atmosfere delle feste patronali. Ad arricchire il programma: musica popolare con i Tarantarneo, spettacolo musicale “Nostalgia 90” e, nel giorno della festa, la novità dell’aperitivo patronale, voluto per attualizzare la tradizione e riavvicinare la comunità e soprattutto i giovani al rituale appuntamento con i matinée musicali, con la banda.

Si parte domenica 23 giugno con il 2° Trofeo di tiro con l’arco “San Giovanni” (a cura dell’associazione Archery club Veglie). Nelle tre giornate in via San Giovanni sarà allestita “La via dell’Arte”, mostra diffusa nel centro storico a cura degli artisti ed artigiani di Veglie.

SAN GIOVANNI DIVINITA’ AGRICOLA. San Giovanni Battista battezzò Gesù nelle acque del fiume Giordano, morì martirizzato ed è chiamato il “Precursore” perché annunciò la venuta di Cristo. Celebre l’episodio in cui sussultò di gioia nel grembo della madre, Elisabetta, quando ricevette la visita di Maria. Cristo stesso lo definì «il più grande tra i nati da donna».

Al culto di San Giovanni sono legati alcuni antichi riti di origine rurale ed agraria, come l’inaugurazione religiosa della mietitura e la purificazione attraverso l’acqua per far crescere abbondanti messi e allontanare malanni e impurità. A Veglie, paese prettamente agricolo e rurale, si rammentano le intercessioni e le processioni in onore del santo in tempi di siccità, carestia e calamità naturali.

PROGRAMMA

Domenica 16 giugno

Inizio del settenario di preparazione alla festa

Ore 19:00 Santa messa c/o la Parrocchia SS. Giovanni Battista e Irene

Domenica 23 giugno VIGILIA DELLA FESTA

Nella mattinata in piazza Umberto I

2° Trofeo di tiro con l’arco “San Giovanni” (a cura dell’associazione Archery club Veglie)

Ore 19:30 in piazza Umberto I

Solenne Concelebrazione eucaristica

A seguire Processione con il simulacro del Santo accompagnata dal «Gran Concerto bandistico del Salento “A. Reino” Città di Veglie» diretto dal M° Cosimo Costa

Al rientro Canto dell’Inno a San Giovanni e Consegna delle chiavi della città al Santo Patrono da parte della Sindaca Mariarosaria De Bartolomeo

Ore 21:30 in piazza Umberto I

Musica popolare con i Tarantarneo

 

Lunedì 24 giugno FESTA DI SAN GIOVANNI

Ore 8:00 – 9:30 – 19:00 SS. Messe c/o la parrocchia SS. Giovanni Battista e Irene

Ore 9:30 Deposizione corona di alloro presso il monumento ai caduti in largo Parco Rimembranze

Ore 10.00 piazza Umberto I “Si impara strada facendo”

I ragazzi del CCRR – Consiglio Comunale dei Ragazzi e Ragazze Presentano il progetto di sicurezza stradale “Si impara strada facendo” realizzato durante l’anno scolastico 2023/2024

Ore 11.00 Matinée musicale in piazza Umberto I eseguito dalla “grande banda musicale città di Bracigliano (Sa)”, diretta dal M° Carmine Santaniello

Ore 11:30 in piazza Umberto I aperitivo patronale

Ore 20:00 in piazza Umberto I

«Grande banda musicale città di Bracigliano “F. D’Amato e F. Cardaropoli”» diretta dal M° Carmine Santaniello

«Gran concerto bandistico del Salento “A. Reino” Città di Veglie» diretto dal M° Cosimo Costa

Ore 23.00 in contrada Caracci Spettacolo di fuochi d’artificio a cura di “Pirotecnica salentina” di Novoli

 

Martedì 25 giugno GRAN FINALE

Ore 21.30 in piazza Umberto I spettacolo musicale “Nostalgia 90”

23, 24 e 25 giugno 2024 “La via dell’Arte”, in via San Giovanni: Mostra diffusa nel centro storico a cura degli Artisti di Veglie

La processione del Santo e l’Alba della Festa saranno annunciate dai tradizionali “colpi scuri”.

Le luminarie sono a cura di “Perrotta luminarie” di Squinzano (Le)

redazione

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.