A Bisceglie arriva Vincenzo Schettini, il prof più amato del web: presenta il libro La fisica che ci piace ( Giovedì 27 ottobre)

0
154

Vecchie Segherie Mastrototaro
via Porto 35 – Bisceglie

 Giovedì 27 ottobre a Bisceglie arriva Vincenzo Schettini

Il prof più amato del web presenta il libro La fisica che ci piace

 

Giovedì 27 ottobre alle ore 19.00 alle Vecchie Segherie Mastrototaro di Bisceglie arriva Vincenzo Schettini con il suo libro La fisica che ci piace (Mondadori),  il prof più amato del web con le sue spiegazioni vivaci, divertenti, colorate ed efficaci, che rendono facile e comprensibile ogni concetto, soprattutto perché raccontano la fisica che c’è dietro le cose che vediamo e usiamo ogni giorno (L’evento è gratuito ed aperto a tutti, fino ad esaurimento posti disponibili. Per chi acquisterà il libro presso la libreria, comunque, sarà previsto l’ingresso prioritario. Seguirà firmacopie per informazioni 0808091021 e info@vecchiesegherie.it).

La fisica è una scoperta continua: è la disciplina che vi spiega come mai il cielo è blu ma l’alba è rossa; vi spiega perché gli astronauti levitano e perché, al rientro a Terra, non sopportano più il loro peso e devono essere sostenuti. E allora perché non è esattamente la materia che tutti preferiscono? Forse perché è difficile? Certo, ma solo se non si ha la fortuna di avere un insegnante bravo come Vincent. È lui, proprio lui che fa la magia.»  Dalla prefazione di Antonella Del Rosso, Communication, Education and Outreach Group – CERN  Che cos’hanno in comune un proiettile e le montagne  russe? Perché le fette biscottate cadono sempre dalla  parte imburrata? Com’è possibile che gli uccelli appoggiati sui cavi dell’alta tensione non prendano la scossa? È sorprendente scoprire come la fisica spieghi ogni fenomeno che ci circonda, che si parli di energia, di forza o  di elettromagnetismo. Il fascino di questa materia è spesso eclissato dal timore di non riuscire a comprenderla. Ed è qui che entra in gioco Vincenzo Schettini, il professore più amato dal web: con lui, la fisica diventa magia. Tutto ebbe inizio più di dieci anni fa, quando Vincenzo, poi soprannominato il prof, diede il suo telefonino in mano a uno studente chiedendogli di riprenderlo mentre parlava di attrito viscoso mostrando due fogli di carta (uno aperto e uno chiuso) che cadono toccando il pavimento in momenti diversi. Postato su Facebook, il video provocò la reazione di centinaia di persone che per la prima volta vedevano la didattica in una maniera completamente diversa. Da allora le sue spiegazioni, vivaci, divertenti, colorate ed efficaci sono seguite da milioni di follower proprio perché rendono facile e comprensibile ogni concetto, raccontano soprattutto la fisica che c’è dietro le cose che vediamo e usiamo ogni giorno.  Seguendo la stessa filosofia, nel volume La fisica che ci piace, pubblicato da Mondadori Electa, Vincenzo Schettini ci porta a fare una passeggiata nella vita reale, e ogni evento diventa lo spunto per una nuova riflessione su come funziona il mondo. Perché quando osserviamo una formica sollevare briciole che pesano 50 volte più di lei, non immaginiamo che è tutta una questione di forze. Quando impostiamo il navigatore, non   che funziona così bene perché tiene conto della teoria della relatività. E, quando attraversiamo un cancello automatico con la nostra auto, non notiamo la meccanica quantistica che si cela dentro le cellule fotoelettriche all’ingresso.

Quando ho pensato di scrivere questo libro, scrive Vincenzo nella sua introduzione, l’ho voluto fare con lo spirito di Vincenzo, fisico e musicista, di quell’eterno ragazzo che continua a vivere in me e a entusiasmarsi nel fare tutte le esperienze possibili. Ho deciso che avrei raccontato a tutti voi la fisica in una maniera alternativa, non ponendola come semplice lezione, ma provando a farvi entrare nei fenomeni da un altro punto di vista: quello della vita di tutti i giorni. Così, tra le teorie applicate nei film western e quelle sul  tempo (davvero sei ore al mare sono diverse da sei ore passate in treno senza aria condizionata?), scopriamo che la fisica è in tutte le cose semplici.

Vincenzo Schettini è un fisico, un musicista, un prof influencer. Agli inizi del 2000 si diploma in violino e didattica della musica per poi laurearsi in fisica. Le due anime, quella artistica e quella scientifica, si sono fuse sotto l’idea di trasformare la fisica da pura nozione a vero e proprio intrattenimento, imitando lo stesso effetto che ha la musica sul palcoscenico: da anni dirige un affermato gruppo gospel chiamato Wanted Chorus e insegna fisica nelle scuole superiori, divulgandola contemporaneamente online sotto lo pseudonimo de La Fisica Che Ci Piace. Attraverso i canali Youtube, TikTok, Instagram, Spotify e Facebook, che superano a oggi un milione e mezzo di follower, rende la sua materia accessibile a tutti arricchendo le lezioni con un tocco personale e accattivante. Il suo video più seguito è stato visualizzato da sette milioni di persone e svela la fisica semplice che si sperimenta quando una persona salta in un treno in corsa e cade nello stesso punto: centinaia di migliaia di like solo per questo contenuto dimostrano come la gente sta trovando nella scienza ben spiegata un nuovo modo di vivere ed usare i social. Collabora con il programma di formazione per docenti italiani (Italian Teacher Programme) al CERN.

Redazione

LASCIA UN COMMENTO