Luna park in Fiera del Levante

0
81

Dopo circa 30 anni è tornato alla Campionaria il Lunapark con attrazioni per grandi e piccoli. Su una superfice di 10.000 mq sono state installate 19 attrazioni: 9 per adulti, 3 giochi a premi e 7 giostre per bambini.

 

Sono presenti la ruota panoramica di 25 metri (la stessa che si trova in Piazza Umberto a Bari nel periodo natalizio) dalla quale si può ammirare l’intero quartiere fieristico; le macchine da scontro, di grandi e piccole dimensioni, le gettonatissime saltamontes, che dal suo nome in italiano cavalletta lascia ben intendere il suo utilizzo, il Freestyle prettamente per adulti, il classico tagadà, le adrenaliniche crazy dance e top spin per i più temerari.  Sebbene la Campionaria sia stata spostata a metà ottobre, in Fiera sono presenti anche le macchinine da scontro acquatiche, che vedono divertirsi insieme adulti e bambini. Sempre per la famiglia ci sono anche la passeggiata umoristica e il simulatore 5d. La prima è costituita da due piani di specchi, giochi e animazioni tutte da ridere. L’altro invece è una giostra con visione multi dimensionale, con effetti speciali all’interno con acqua e aria che danno la sensazione di essere immersi nello scenario che si osserverà con gli speciali occhiali. C’è anche l’effetto “topolino” ottenuto grazie a dei tubicini posizionati a terra. A chiudere il parterre di attrazione, infine, ci sono il juping con i tappeti elastici per i più piccoli, le minimoto, il Crazy busMonza piste.

 

Molte di queste giostre, selezionate e gestite dai giostrai operanti a Bari Elvis Lavoratti e Sergio Perris, soprattutto quelle più grandi per adulti, funzionano grazie a gruppi elettrogeni. Tutte utilizzano luci a led con consumi elettrici bassi. Quelle a motore sono tutte a bassa tensione con la 24v, quindi con consumi minimi.

redazione

 

 

­
­
­
­

LASCIA UN COMMENTO