Tangenti ex dirigente Protezione Civile Puglia, resta in carcere e domiciliari per 2 imprenditori

0
453

Mario Lerario, ex dirigente della Protezione civile regionale della Puglia, resta in carcere. L’imputato ha confessato di aver intascato una tangente da 10 mila euro. Contestualmente alla convalida dell’arresto e all’applicazione della misura cautelare per Lerario, la gip del Tribunale di Bari Anna Perrelli ha disposto gli arresti domiciliari per due imprenditori, Luca Ciro Giovanni Leccese di Foggia e Donato Mottola di Noci.

 Il primo è accusato di corruzione in concorso con Lerario per la tangente che è costata al dirigente l’arresto in flagranza. Il secondo è accusato di un’altra corruzione per una tangente da 20 mila euro consegnata allo stesso Lerario il giorno prima.

Redazione

LASCIA UN COMMENTO