Omaggio a Jean-Luc Nancy – Bari ,giornata dedicata al filosofo con una lezione aperta e l’anteprima nazionale del documentario di Simone Fluhr

0
101

 

Giovedì 2 dicembre

OMAGGIO A JEAN-LUC NANCY

Una giornata dedicata al filosofo scomparso lo scorso agosto

In programma una lezione aperta al pubblico e

la presentazione del documentario di Simone Fluhr in anteprima nazionale

Giovedì 2 dicembre, il Festival delle Donne e dei Saperi di Genere, ideato e diretto dalla professoressa Francesca R. Recchia Luciani e giunto alla IX edizione, presenta un’intera giornata dedicata al filosofo Jean-Luc Nancy, una delle figure più importanti e originali del pensiero filosofico contemporaneo scomparso a 81 anni lo scorso 23 agosto.

La mattina di giovedì 2 dicembre, nell’aula “Lamacchia” del Palazzo Ateneo – Università di Bari Aldo Moro, in programma una lezione aperta al pubblico su “Jean-Luc Nancy: Pensare il corpo”, dalle 11:30 alle 13:10, con interventi di Antonella MoscatiClemens-Carl HärleFrancesco Fistetti e Francesca R. Recchia Luciani.

Il programma proseguirà nel pomeriggio al Multicinema Galleria (Bari), alle ore 17:30, con la proiezione, in anteprima nazionale, del documentario L’homme, ce vieil animal malade (Francia, 2020, regia di Simone Fluhr), un racconto intimo dell’uomo e del filosofo che si interroga sull’importanza del pensiero filosofico nella sua vita e nella quotidianità di ognuno di noi.

Saranno presenti in sala la regista Simone Fluhr ed il produttore Daniel Coche che dialogheranno con il pubblico. La proiezione, in lingua originale francese e ad ingresso libero, è arricchita dai sottotitoli in italiano a cura dell’Alliance Française di Bari. Il testo in italiano è stato realizzato dagli studenti dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro iscritti al Corso di Studi in Traduzione specialistica – Lingua Francese con la supervisione della Professoressa Ida Porfido.

“La recente scomparsa di Jean-Luc Nancy, protagonista di un percorso teoretico unico nella filosofia contemporanea, ci induce a riflettere sull’opera fondamentale che egli ha compiuto, nel segno della ‘decostruzione’, intorno ad alcuni degli snodi più importanti dell’esperienza sociale: la comunità intesa come l’‘essere-con’ di corpi in relazione, il tatto come ‘senso dell’in-comune’ e il corpo come fondamento dell’agire interconnettivo e trasformativo che tiene insieme gli esseri umani.” Prosegue la professoressa Francesca R. Recchia Luciani “nell’epoca della pandemia globale il nucleo ontologico del pensiero di Nancy emette una risonanza potente che non smetteremo di interrogare”

Il filosofo Jean-Luc Nancy è stato professore di Filosofia presso la European Graduate School e l’Università di Strasburgo; ha anche insegnato come docente ospite presso la Freie Universität di Berlino, la University of California di Irvine e la University of California di Berkeley, era profondamente affezionato al Festival delle Donne e dei Saperi di Generedi cui è stato ospite nel 2016 e nel 2019, con due lectio magistralis.

Il Festival delle Donne e dei Saperi di Genere è organizzato dal Dipartimento di Ricerca e Innovazione Umanistica e dal CISCuG Centro Interdipartimentale di Studi sulle Culture di Genere dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, con il sostegno della Regione Puglia, il patrocinio del Comune di Bari ed il partenariato de Il nuovo Fantarca, l’Alliance Française Bari e BI.DO.BA – Biblioteca delle Donne di Bari.

Il programma della giornata

Giovedì 2 dicembre 2021

Ore 11:30 – 13:10

Università degli Studi di Bari Aldo Moro | Palazzo Ateneo | Aula Lamacchia

Lezione aperta: “Jean-Luc Nancy: Pensare il corpo”

Intervengono:

Antonella Moscati – Scrittrice e traduttrice

Clemens-Carl Härle – Università degli Studi di Siena

Francesco Fistetti – Università degli Studi di Bari Aldo Moro

Francesca R. Recchia Luciani – Università degli Studi di Bari Aldo Moro

Ore 17:30

Multicinema Galleria | Bari

Proiezione del documentario: L’homme, ce vieil animal malade

Durata 83’ | V.O. francese – sottotitoli in italiano | Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Saranno presenti in sala la regista Simone Fluhr e il produttore Daniel Coche.

Tutte le attività in programma sono organizzata nel rispetto delle normative vigenti in ambito di contenimento del contagio da Covid-19. L’accesso al dibattito e alla proiezione è possibile previa esibizione del Green pass.–
Festival delle Donne e dei Saperi di GenereIX edizionesettembre 2021 – primavera 2022Nel segno del femminismo antirazzistafacebook.com/FestivalDelleDonneEDeiSaperiDiGenere

Redazione

LASCIA UN COMMENTO