Lupara bianca – Canosa, arrestati mandanti e autori

0
249

Ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di 8 pregiudicati, questi ultimi autori e mandanti di 4 episodi di lupara bianca e di omicidi che si sarebbero consumati a Canosa. I destinatari del provvedimento sono ritenuti responsabili, a vario titolo, dei reati di omicidio premeditato, violazione della legge sulle armi e delle misure di prevenzione, distruzione di cadavere, violenza e minaccia a pubblico ufficiale in concorso, estorsione aggravata. Contestata anche l’aggravante mafiosa. Il provvedimento è stato emesso a conclusione di indagini condotte dagli agenti della Squadra Mobile delle Questure di Bari e BAT e del Commissariato di Canosa di Puglia, sotto il coordinamento della Direzione Distrettuale Antimafia di Bari. I casi di Lupara Bianca sarebbero legati alle scomparse dei pregiudicati:  Alessandro Sorrenti, 26 anni, e l’amico Sabino Sasso, 21 anni, entrambi scomparsi a dicembre 2003; Sabino D’Ambra, 34enne scomparso a gennaio 2010; e Giuseppe Vassalli, 26enne scomparso nell’agosto 2015;. I loro corpi non sono mai stati ritrovati. Per questo, tra i reati contestati, c’è anche quello della distruzione di cadavere.

Redazione

LASCIA UN COMMENTO