Fondazione “Stefano Fumarulo”: oggi pomeriggio evento di antimafia sociale con il presidente Emiliano e don Ciotti

0
92

La Regione Puglia riunisce il mondo dell’antimafia sociale. L’evento, promosso dal presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e che vedrà la partecipazione di don Luigi Ciotti fondatore dell’associazione Libera, si terrà oggi, mercoledì 10 novembre, alle ore 17, a Bari, nella Sala Agorà del Padiglione 152 della Regione Puglia in Fiera del Levante.

Tre i momenti di questa giornata dedicata alla Legalità che coinvolgerà i rappresentati di istituzioni, Magistratura, Forze dell’ordine, comparto Giustizia e sicurezza, mondo della scuola, università e delle reti associative.

Saranno illustrate in apertura le linee guida di azione della Fondazione antimafia sociale “Stefano Fumarulo”, dirigente regionale prematuramente scomparso che era a capo della Sezione Sicurezza del cittadino, politiche per le migrazioni ed antimafia sociale della Regione Puglia e consulente della Commissione parlamentare antimafia.

La Giunta regionale, il 12 aprile 2021, aveva approvato lo schema di statuto con il quale si avviava la costituzione della Fondazione in ossequio a quanto previsto dalla legge regionale 28 marzo 2019, n. 14 (Testo unico in materia di legalità, regolarità amministrativa e sicurezza).

La Fondazione proseguirà il grande impegno profuso dal Dirigente in materia di prevenzione alla criminalità attraverso percorsi alternativi di inclusione e reinserimento sociale. Un impegno concretizzato con la predisposizione di strumenti innovativi come: la prima Azienda agricola sperimentale di proprietà regionale (“Fortore – Casa Sankara – San Severo”), la creazione delle foresterie regionali per i lavoratori agricoli migranti, i “Cantieri innovativi di antimafia sociale” con la sperimentazione di 27 progetti su scala regionale in tema di prevenzione sociale.

Le linee guida saranno presentate dal presidente della Fondazione, Angelo Pansini.

Seguirà la presentazione del volume “In memoriam degli eroi – Il trionfo della vita” a cura di Marialuisa Pantaleo Fumarulo, madre di Stefano Fumarulo e presidente onoraria della Fondazione, dedicato alla memoria delle vittime innocenti di mafia pugliesi.

L’incontro terminerà con la sottoscrizione da parte della Regione Puglia del protocollo “Liberi di scegliere”, promosso dall’Associazione Libera, per la realizzazione di una rete sociale a tutela dei minori nei contesti di criminalità organizzata, che sarà firmato anche dal Ministero della Giustizia per il tramite della Direzione interregionale Puglia-Basilicata Centro per la giustizia minorile, dal Ministero dell’Istruzione, università e ricerca per il tramite dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia, dalla Direzione distrettuale antimafia, dalla Conferenza episcopale pugliese, dal Tribunale per i minorenni di Bari, dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Bari, dal Garante regionale dei diritti del minore, dal Garante regionale dei diritti delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà.

L’evento sarà moderato dal giornalista Giuliano Foschini e potrà essere seguito in streaming sulla pagina Facebook di Regione Puglia.

LASCIA UN COMMENTO