Camerata Musicale Barese: in scena “Cenerentola”, nuova creazione del Nuovo Balletto di Toscana

0
205

                                                                                                                

La Rassegna “TeatroDanza Mediterraneo” della 79ª Stagione Concertistica si chiuderà domani 27 ottobre al Teatro Piccinni con il Balletto  “Cenerentola”,  nuova creazione  del Nuovo Balletto di Toscana.

Inizio spettacolo ore 21.

Lo spettacolo  non si era potuto tenere lo scorso marzo  a causa della triste pandemia. 

Una versione moderna quella della Compagnia, firmata dal coreografo Jirì Bubenicèk, racchiusa in un atto unico che mantiene l’allure favolistica della fiaba originale musicale scritta da Sergej Prokofev, fra il 1940 e il 1944, tratto dal libretto di Charles Perrault, condividendone la lirica espressiva di un disagio emotivo profondo, proprio della matrice del compositore, presente anche nel capolavoro di Romeo e Giulietta, regalando ai personaggi principali la valenza del riscatto morale e sociale, attraverso il sentimento del bene.

Al contempo è il sogno, il credo e la spinta emotiva a cui si aggrappa la moderna Cenerentola, ispirata alla favola dei fratelli Grimm, con le sue dorate sneakers, a promuovere i fattori che rendono l’atmosfera della scrittura coreografica di Bubenicek, onirica quanto basta per rimandare alla memoria i personaggi circensi, cinematografici di Fellini, come nel caso della fata e il suo doppio, nella metafora scintillante di due uomini in sfarzosi frack, medium attivi in scena della coppia praghese dei ballerini Jiri e Otto Bubenicek.

Una versione moderna della celebre storia che perde in questa coreografia gli elementi più classici e favolistici conservando però la celebre trama e i personaggi che tutti conosciamo: le sorelle, la matrigna, il principe, per aggiornarsi e arricchirsi nella lettura contemporanea di Jiři Bubenicek tra metafore ed elementi simbolici. Cenerentola è una ragazza coraggiosa, forte e gentile, coi suoi sogni e che segue gl’insegnamenti di sua madre: “sii gentile e coraggiosa con tutti e vedrai che i tuoi sogni si realizzeranno”. Andrà al ballo solo per divertirsi senza sapere che là incontrerà il suo principe e che alla festa saprà tuttavia cogliere l’occasione che le si presenterà.”

Lo spazio scenico, nell’ambientazione scenografica minimale dai cambi scena a vista, si avvale dei costumi e del disegno luci dalle tinte pastello, forti e decise per connotare il carattere dei personaggi, tutti forgiati da una buona preparazione tecnica ed atletica in sinergìa con le attitudini dedicate ad ogni singolo personaggio, con cui lo stesso coreografo avrebbe potuto osare maggiormente nella trasposizione temporale attuale con riferimenti iconografici, già palesemente evidenti in scena.

Una Cenerentola dai capelli corti sbarazzinae un Principe aitante, riproducono le emozioni, le incertezze, e il recupero del sentimento della bellezza, proprie delle generazioni del terzo millennio, racchiuse nelle parole della voce fuori campo di Laura Bandelloni… “non sono mai abbastanza”… “sii sempre gentile”…

Un monito per ristabilire attraverso l’Arte, il concetto universale armonico della bellezza estetica che passa attraverso la limpidezza interiore dell’anima, così come la danza incarna a 360°.

Il  Nuovo ‘Balletto di Toscana’, rappresenta una costante presenza significativa nella cronaca e nella storia della danza italiana fin dal 1970 . Il programma artistico attuale richiama una costante e coerente linea culturale con l’affermazione del primato della coreografia contemporanea, con pluralità di linguaggi espressivi.

L’Evento è realizzato in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese che il 28 ottobre presenterà, sempre al Teatro Piccinni,  il secondo spettacolo del Nuovo Balletto di Toscana, “Bayadère – il regno delle ombre”, un grande classico rivisitato da Michele Di Stefano, spettacolo della Rassegna  DAB 21_DanzaABari 2021, la stagione di danza contemporanea del Comune di Bari realizzata dal Teatro Pubblico Pugliese in collaborazione con Teatri di Bari e con il BIGf – Bari International gender film festival, che rappresenta le ispirazioni e le poetiche della scena attuale della danza.

Chi acquista un biglietto per lo spettacolo “Cenerentola” avrà diritto al biglietto ridotto dello spettacolo “Bayadère – il regno delle ombre”.

Per informazioni e prenotazioni gli interessati possono rivolgersi presso gli uffici della Camerata infotel 080/5211908, sul sito www.cameratamusicalebarese  mentre per Bayadere si accettano prenotazioni telefoniche e via mail ai seguenti contatti: tel. 389.2389142; mail: prenotazionidab@gmail.com

È possibile acquistare i biglietti online su www.vivaticket.com e in tutti i punti vendita VivaTicket e la sera di spettacolo presso il botteghino del teatro a partire dalle ore 17:30.

Redazione

LASCIA UN COMMENTO