Inaugurazione 80^ stagione della Camerata Musicale Barese

0
160

Doppia inaugurazione per gli 80 anni di vita della Camerata Musicale Barese: il 18 ottobre la  

Kyev Radio Simphony Orchestra diretta dal M° Volodymyr Sheiko e il 25 ottobre il Violinista

Uto Ughi accompagnato dal Pianista Bruno Canino.

Primo appuntamento con l’Orchestra Sinfonica della Radiotelevisione di Kyev e al pianoforte il 1° premio del “Concorso Busoni” Giuseppe Andaloro, diretta da Volodymyr Sheiko.

Affascinante il programma con un omaggio agli Stati Uniti d’America con il “Concerto in fa”, la famosissima “Rapsodie in blue” per pianoforte e orchestra di George Gershwin per passare poi ad American Salute di Morton Gould.  Il concerto si conclude con la Sinfonia n. 9 “Nuovo Mondo” di Antonin Dvorak.  

I tetti di New York evocati dalla Rapsodia in Blue e dal Concerto in fa per pianoforte e orchestra, forse uno degli esempi più eclatanti di crossover o di contaminazione tra due generi: quello della musica classica o ‘colta’ ed il jazz, un’intuizione che rese unico ed inconfondibile lo stile di George Gershwin. «… la udii come una sorta di multicroma fantasia, un caleidoscopio musicale dell’America, col nostro miscuglio di razze, il nostro incomparabile brio nazionale, i nostri blues, la nostra pazzia metropolitana.» Così avrebbe definito lo stesso Gershwin la sua Rapsodia in Blue.

American Salute di Morton Gould evoca colonne sonore dal sapore patriottico agli inizi degli anni ‘40, a voler incitare le truppe americane impegnate nel conflitto mondiale.

La Sinfonia n. 9 in mi minore “Dal nuovo mondo” op.95 è ultima della serie che Dvořák compose durante il suo soggiorno a New York negli anni che lo videro Direttore del National Conservatory.

L’Orchestra Sinfonica della Radio e Televisione di Kyev ha al suo attivo oltre 85 anni di attività e di grandi successi in tournée realizzate in tutto il mondo. Il 5 ottobre 1929 è iniziata l’attività concertistica della RTV KIEV, con oltre 45 musicisti stabili.

Il suo Direttore Volodymyr Sheiko è nato a Kharkiv, si è diplomato in direzione d’orchestra e di Coro al Conservatorio di Stato “P. Tchaikovsky” di Kiev e dal 2005 è direttore della Kiev Radio Symphony Orchestra. Si è esibito sui più prestigiosi palcoscenici di tutto il mondo, come la Glinka Capella Hall (San Pietroburgo, Russia) la Konzerthaus (Vienna, Austria), il Concertgebouw (Amsterdam, Paesi Bassi), la Koningin Elisabethzaal (Anversa, Belgio) e l’Arena Sferisterio (Macerata, Italia).

Vincitore pel Primo premio del Concorso Busoni Giuseppe Andaloro è considerato uno dei più apprezzati artisti della sua generazione, è stato ospite dei più grandi festival mondiali, Berlino, Londra, Hong Kong e collaborato con i più grandi direttori. Nel 2005 è stato insignito del premio per meriti artistici conferito dal Ministero Italiano dei Beni e delle Attività Culturali.

Il 25 ottobre seconda serata inaugurale con un duo d’eccezione: i celeberrimi Uto Ughi e

Bruno Canino, tornano ad esibirsi a Bari in un concerto di assoluto livello per spessore ed eleganza.

I due musicisti eseguiranno musiche di Tartini, Brahms, Dvorak, Cajjkovskij e De Sarasate.

Un concerto di altissimo profilo, quindi, per salutare il ritorno degli spettatori in sala dopo la pausa forzata dovuta alla pandemia.

La Camerata per festeggiare gli 80 anni di attività, per la campagna abbonamenti ancora in corso, ha inteso mettere in vendita un numero limitato di posti a prezzo promozionale.

Per informazioni e prenotazioni gli interessati possono rivolgersi presso gli uffici della Camerata infotel 080/5211908, sul sito www.cameratamusicalebarese.

*****************

Redazione

LASCIA UN COMMENTO