Bifest: bilancio e anticipazioni 2022

0
121

Si è tenuta ieri la conferenza stampa finale del bifest, assenti il sindaco Decaro e il presidente Emiliano per rispettare il silenzio elettorale.
Felice Laudadio ha tirato le somme di questa 12ª edizione del festival che ha visto 153 eventi in quattro location di eccellenza, i quattro teatri del centro cittadino. Questa scelta è stata uno degli aspetti più apprezzati del bifest 2021 tanto che “il miglio dei teatri” ritornerà protagonista nell’edizione 2022, che si terrà dal 26 marzo al 2 aprile. Il ritorno alle date ‘tradizionali’ da un lato è l’auspicio per un ritorno alla normalità, dall’altro intende favorire il turismo culturale in periodi meno canonici. È proprio il settore turistico che ha beneficiato del festival, hotel, ristoranti, bar, trasporti hanno registrato un’affluenza record per la presenza degli artisti, naturalmente, ma anche delle delegazioni al loro seguito e di numerosi appassionati che hanno scelto Bari e il Bifest per le loro vacanze.
Annunciati i vincitori di questa edizione, che saranno premiati stasera al teatro Petruzzelli: premio Bifest International per la miglior regia a Vincent Le Port per il film “Bruno Reidal” (Francia); premio Bifest International per la migliore attrice protagonista a Charlotte Rampling per il film “Juniper” (Nuova Zelanda); premio Bifest International per il miglior attore protagonista a Timothy Spall per il film “The Last Bus” (UK); menzione speciale alla regista Nine Antico per il film “Playlist” (Francia); per ItaliaFilmFest premio Mariangela Melato per la miglior attrice protagonista a Lucia Sardo per il film “Sulla giostra”; premio Gabriele Ferzetti per il miglior attore protagonista a Gianfelice Imparato per il film “Querido Fidel”; premio Ettore Scola per la miglior regia a Viviana Calò per il film “Querido Fidel”; infine il premio Fellini per l’eccellenza cinematografica verrà conferito all’attrice Micaela Ramazzotti.

Maria Cristina Consiglio

LASCIA UN COMMENTO