Lecce – presentazione con letture teatrali di “Merliot” (Vesepia) di Ornella Castellano, libro interattivo illustrato da Vincenzo Sanapo

0
195

Domani a Lecce presentazione con letture teatrali di “Merliot” (Vesepia) di Ornella Castellano, libro interattivo illustrato da Vincenzo Sanapo

Verrà presentato a Lecce domani 3 ottobre il libro di Ornella Castellano dal titolo “Merliot”, edito da Vesepia.

Dialogheranno con l’autrice Stefania Pinnelli, professore associato di Didattica e pedagogia Speciale e responsabile scientifico del Centro delle Nuove Tecnologie per l’handicap presso l’Università del Salento, e Maria Rosaria Manca, dirigente della Scuola Secondaria di Primo Grado “Ascanio Grandi” di Lecce. Interverranno all’incontro anche l’editore Lorenzo Palumbo, l’illustratore Vincenzo Sanapo, l’autore delle musiche Giacomo Sances e gli attori della compagnia teatrale Calandra che daranno voce ad alcune pagine del libro.

https://www.dropbox.com/sh/w1juienj61aerc8/AACqTHM3yy0HBqogudh_jiDFa?dl=0
Merliot - Copertina FRONTE no light.jpg
Merliot locandina 3 ottobre.jpeg

Domenica 3 ottobre 2021, ore 18.00

Biblioteca Bernardini (piazza Carducci) – LECCE

Presentazione di

MERLIOT (Vesepia)

di Ornella Castellano

Due ragazzi, un sacchetto di cioccolatini e un vecchio saggio. E poi castelli, foreste, incantesimi e un pizzico di avventura. Un racconto magico e coinvolgente per bambini e ragazzi, un tributo alla cultura e alla sapienza ma soprattutto un invito alla curiosità e alla ricerca “…perché è nel sapere la chiave per abbattere tutte le ingiustizie”.

Edito da VESEPIA, Merliot è un libro interattivo scritto da Ornella Castellano e illustrato da Vincenzo Sanapo, arricchito dalle letture teatrali degli attori della Calandra, accompagnate dalle musiche originali di Giacomo Sances, fruibili attraverso i qrcode presenti in ogni capitolo, offrendo così un accesso inclusivo per le persone che necessitano di alternative al canale visivo.

*****

Due ragazzi, un sacchetto di cioccolatini e un vecchio saggio. E poi castelli, foreste, incantesimi e un pizzico di avventura. La storia dei protagonisti, Fabius e Timoclea,parte da Horsky, un piccolo borgo medievale dove i potenti signori che governano sfruttano i contadini. Qui la vita scorre monotona, immobile e rassegnata, ma un misterioso segreto si nasconde tra le alte mura che impediscono l’accesso ai forestieri…

Così prende avvio “Merliot” di Ornella Castellano (illustrazioni di Vincenzo Sanapo), nuova produzione interattiva della casa editrice VESEPIA concepita come proposta editoriale a più canali di accesso e a diversi piani di lettura. Il romanzo, infatti, è accompagnato da una lettura teatrale, scandita per capitoli, per permettere la fruizione del testo sia come occasione per affinare l’abilità di lettura espressiva sia come forma d’accesso inclusivo per le persone che necessitano di alternative al canale visivo. L’interpretazione del testo è affidata agli attori della compagnia teatrale Calandra ed è accompagnata dalle musiche originali composte da Giacomo Sances. Si accede a questi materiali attraverso l’app Vesepia, semplicemente inquadrando con i propri smartphone o tablet i diversi qrcode presenti nel libro.

Pedagogista e dirigente scolastica, coordinatrice della rete scolastica “Il Veliero Parlante”, Ornella Castellano con “Merliot” conduce bambini e ragazzi in un racconto magico e coinvolgente che vuol essere un tributo alla cultura e alla sapienza ma soprattutto un invito alla curiosità e alla ricerca “…perché è nel sapere la chiave per abbattere tutte le ingiustizie”.

Merliot è una storia breve, con una narrazione lineare, per ragazzi, direi dagli 8 ai 15 anni – dice l’autrice – ma può essere letta ai bambini anche molto piccoli, della scuola dell’infanzia e dei primi anni della primaria. Credo, tuttavia, che i lettori ideali di Merliot siano il genitore e il docente perché il libro si presta ad essere usato come una provocazione, un input per molteplici approfondimenti e può essere utilizzato come occasione per creare momenti di dialogo. L’auspicio è che l’adulto che insieme al figlio o all’alunno legge, si incuriosisce, si diverte, interpreta e ricerca, abbia con Merliot uno strumento. Se sarà così avremo aggiunto un granello che permette di creare, nei giovani, quel modello di comportamento che è alla base della costruzione del senso dello studio.

Ho sempre scritto per me, i miei figli, i miei amici e i miei alunni. L’incontro con Vesepia mi ha incoraggiato a far uscire la scrittura dal privato e a credere nella possibilità che la mia storia potesse essere utile ad una proposta editoriale pluricodice. Perché Merliot è un lavoro corale; parte dalla mia storia ma si sviluppa divenendo un esempio di cura di tante diverse professionalità che, con passione, hanno prodotto qualcosa che è molto più che la somma delle parti. Sono onorata di aver contribuito a questo progetto”.

“Merliot” verrà presentato a Lecce domenica 3 ottobre alle ore 18.00 presso la Biblioteca Bernardini (piazza Carducci) nell’ambito degli appuntamenti “EXTRA Convitto” del Polo biblio-museale di Lecce. 

Dialogheranno con l’autrice Stefania Pinnelliprofessore associato di Didattica e pedagogia Speciale e responsabile scientifico del Centro delle Nuove Tecnologie per l’handicap presso l’Università del Salento, e Maria Rosaria Manca, dirigente della Scuola Secondaria di Primo Grado “Ascanio Grandi” di Lecce. Interverranno all’incontro anche l’editore Lorenzo Palumbo, l’illustratore Vincenzo Sanapo, l’autore delle musiche Giacomo Sances e gli attori della compagnia teatrale Calandra che daranno voce ad alcune pagine del libro.

Ingresso libero con prenotazione obbligatoria al numero WhatsApp 0832 373576. Richiesto Green Pass.

Il libro sarà in vendita da lunedì 4 ottobre nelle librerie, negli store digitali e su vesepia.com (dove è già prenotabile). Per informazioni: Vesepia cell. 329 1539113

VESEPIA

Vesepia è una casa editrice nata nel 2016, con sede a Sannicola (Le), specializzata nella realizzazione di libri interattivi.

Il pittogramma aziendale racchiude il concept con cui nasce Vesepia: è una fenice, uccello mitologico simbolo di resilienza, che “salta fuori” dal libro ad indicare che quelli di Vesepia non sono classici libri ma libri interattivi arricchiti di contenuti multimediali (copertine animate, video, brani musicali, realtà aumentata o virtuale, modelli 3D, e molto altro) che “saltano fuori”, appunto, dalle pagine grazie all’interazione con l’App “Vesepia” (scaricabile su smartphone, tablet, pc…).

Oggi la casa editrice diretta da Lorenzo Palumbo è impegnata ad investire in una nuova produzione, sempre interattiva, caratterizzata da racconti d’autore, spesso portatori di messaggi etici, formativi e motivazionali, narrati, in più di qualche caso, da vere e proprie illustrazioni d’arte.

Redazione

LASCIA UN COMMENTO