‘Gli Eneadi’ in scena Teatro Traetta di Bitonto

0
138

DOMENICA 26 SETTEMBRE – Teatro Traetta, Bitonto

Gli Eneadi.Il viaggio

in scena per il festival www.Shakespeare

Dalle scelte poetiche di Virgilio ai temi delle migrazioni odierne:

uno spettacolo che racconta l’attualità a un pubblico di ragazzi e adulti

Domenica 26 settembre, 18.30, la Compagnia del Sole è ospite al Teatro Traetta di Bitonto dell’ottava edizione del festival www.Shakespere – week with william shakespeare dove porta in scena lo spettacolo per adulti e ragazzi (a partire dai 12 anni) Gli Eneadi. Il viaggiotratto da Publio Virgilio Marone con l’adattamento e regia di Marinella Anaclerio, in scena Antonella Carone e Domenico Piscopo e gli interventi video di Giuseppe Magrone.

Nello spettacolo un uomo ed una donna danno voce e cuore ai personaggi protagonisti dell’Eneide, opera tanto amata da Shakespeare, fonte di ispirazione per molte sue opere, trascinando la platea in un viaggio che continua a ripetersi, in condizioni sempre più disperate ai giorni nostri. Una riflessione che unisce il testo antico all’urgenza dell’attualità scegliendo i passaggi fondamentali del poema che rimandano ai temi delle migrazioni odierne e che risuonano nelle musiche realizzate dall’orchestra di Piazza Vittorio.

Lo spettacolo nasce dal lavoro realizzato sull’Eneide da Marinella Anaclerio e Flavio Albanese nel 2004 con un gruppo di attori in una sala prove all’Esquilino a Roma, quartiere storico dell’immigrazione, realizzando un progetto internazionale. Virgilio, all’indomani dell’esproprio delle sue terre e della perdita di tutto quello che era appartenuto  alla sua famiglia, si ritrovò a dover cantare le lodi di colui che  l’aveva espropriato, togliendo la dimora ai suoi “Penati”, dunque togliendogli con la destra molto più di ciò che gli aveva dato con la sinistra. Il poeta creò un cortocircuito tra la narrazione epica e l’esperienza personale, trasmutandola  in un’altissima riflessione sulla storia delle civiltà, facendo di Enea  “profugo per volere del fato” un vero e proprio profeta, il Pater Patriae. Il  testo dello spettacolo, allo stesso modo, è nato dal cortocircuito tra il poema virgiliano e storie di migranti raccolte nei centri di prima accoglienza romani tra il 2003 e 2004. Quello che andrà in scena il 26 settembre al teatro Traetta di Bitonto è uno spettacolo nuovo, riadattato alla luce di queste esperienze e portato in scena in una forma più agile destinata a un pubblico eterogeneo che spazia dai giovanissimi spettatori a un pubblico più esperto.

L’Eneide è anche un’occasione per ricordare che al momento esistono circa settanta conflitti in atto sul pianeta che coinvolgono circa ottocento milizie e settanta milioni di profughi. Enea e gli Eneadi sono tra loro.  Il loro regno abita già nella casa del futuro.

INFO BOTTEGHINO

info@fattidarte.org

080 3743487 / 345 610 1411 / 348 3797668

Prezzo del biglietto d’ingresso: 10 euro

LASCIA UN COMMENTO