“Scrittori allo specchio” : Giovedì 9 settembre, alle 18.30 nel giardino del Museo archeologico nazionale “D. Ridola” di Matera

0
129

“Scrittori allo specchio”

“Parlarne tra amici”a cura di Susanna Basso

Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen

Giovedì 9 settembre, alle 18.30 nel giardino del Museo archeologico nazionale “D. Ridola”

Dopo una partenza molto partecipata si respira grande attesa per il secondo appuntamento della rassegna “Scrittori allo specchio”, dedicata ai classici della letteratura e ai loro traduttori. L’associazione Amabili Confini si accinge ad accogliere l’ospite protagonista dell’incontro che si terrà giovedì 9 settembre alle 18.30 nel giardino del Museo archeologico nazionale “D. Ridola” di Matera o, in caso di maltempo, nella sala convegni dello stesso. Susanna Basso parlerà di un romanzo dell’800 molto amato, Orgoglio e pregiudizio, scritto da una delle più grandi autrici della letteratura inglese.

Susanna Basso è nata a Torino dove lavora come traduttrice prevalentemente per la casa editrice Einaudi e come insegnante di Lingua e Letteratura inglese al Liceo Classico Massimo D’Azeglio. Ha vinto per due volte il premio Procida per la traduzione, si è aggiudicata il premio Mondello nel 2006, il Nini Agosti Castellani nel 2007 e il premio Giovanni, Emma e Luisa Enriques nel 2016. Ha tradotto Ian McEwan, Alice Munro, Martin Amis, Elizabeth Strout, solo per citare alcuni autori famosi.

Tradurre un autore che abbia l’orgoglio di esordire in un’opera di finzione con le parole «It is a truth universally acknowledged…» non può non mettere a disagio. La leggerezza spavalda con la quale Jane Austen affronta la narrazione è una sfida, e ogni promessa di difficoltà trova conferma nell’atto. Così esordisce Susanna Basso nella sua nota alla traduzione del romanzo Orgoglio e pregiudizio, pubblicato nel 1996 dall’editore Frassinelli, nella collana I Classici Classici.

Pubblicato per la prima volta nel 1813, Orgoglio e pregiudizio è considerato ancora oggi uno dei più importanti romanzi della letteratura inglese. Un capolavoro senza tempo che racconta la storia delle cinque sorelle Bennet alle prese con i loro corteggiatori e le manovre della madre per trovar loro marito, nella provincia inglese di fine Settecento. Ma è soprattutto l’indimenticabile storia d’amore tra la brillante e orgogliosa Elizabeth e l’altezzoso e irresistibile Mr Darcy.

“È verità universalmente riconosciuta che un giovanotto in possesso di una discreta fortuna abbia bisogno di sposarsi.

Per quanto poco noti siano i sentimenti e i gusti di un uomo come questo quando entra a far parte di una comunità, la forza dell’assioma è così radicata nelle menti delle famiglie del vicinato, che il giovane finisce per essere considerato proprietà legittima di una o dell’altra delle loro figlie.”

(brano tratto dal romanzo Orgoglio e pregiudizio)

Organizzata e promossa da Amabili Confini, la rassegna “Scrittori allo specchio” proseguirà per l’intero mese di settembre con un appuntamento a settimana. Di seguito, il calendario dei prossimi incontri:

16 settembre,“Le voci dell’infelicità”, a cura di Claudia Zonghetti. Conversazione su Anna Karenina di Lev Tolstoj. Presenta Agnese Ferri;

22 settembre,“Ai confini della realtà”, a cura di Giorgio Amitrano. Conversazione su Kafka sulla spiaggia di Murakami Haruki. Presenta Claudia Zancan;

30 settembre,“I mille volti del male”, a cura di Yasmina Mélaouah. Conversazione su La peste di Albert Camus. Presenta Rita Montinaro.

Il programma completo è online su https://www.amabiliconfini.it/scrittori-allo-specchio/

L’ingresso a tutti gli appuntamenti sarà libero fino ad esaurimento posti e prevede, come da vigente normativa anti covid, l’esibizione del green pass.

SCRITTORI ALLO SPECCHIO è un’idea di Francesco Mongiello

Redazione

LASCIA UN COMMENTO