Circolo Vela di Bari: Euz conquista l’argento ai campionati mondiali Platu 25 in Lituania

0
200

CIRCOLO DELLA VELA BARI

EUZ II CONQUISTA L’ARGENTO AI CAMPIONATI MONDIALI PLATU 25 IN LITUANIA

«Euz II» (CV Bari) conclude al secondo posto il campionato del mondo 2021 Platu25 tenutosi a Nida, in Lituania in questi giorni con un anno di ritardo rispetto al previsto a causa della pandemia da Covid19. Primi classificati davanti a «Euz II» sono gli estoni di Penelope.
Per l’equipaggio messo su da Francesco Lanera (CV Bari) armatore della barca, e drizzista, si tratta del secondo argento ai mondiali dopo 11 titoli italiani a altri cinque ori e un argento mondiali messi in cassaforte negli anni scorsi. L’equipaggio, oltre che da Lanera, era composto tutto da pezzi da novanta della vela italiana, gli stessi da sempre che regatano a bordo del Platu25. In particolare in questa occasione c’erano Paolo Montefusco (CV Brindisi, tattico), Roberto Santomanco (LNI Ostuni, prodiere) e poi i due tranesi: Corrado Capece Minutolo (CV Bari, timoniere) e Valerio Galati (LNI Trani, alle vele).
«È stata una bella esperienza caratterizzata da prove con vento molto forte, tra i 15 e i 30 nodi e questo ha richiesto agli equipaggi di farsi trovare preparati in tutte le condizioni. Non abbiamo nessun rimpianto per come è andata, solo un po’ di amaro in bocca, al contrario di quelle che erano state le condizioni fino a quel momento, per la totale assenza di vento dell’ultimo giorno che non ha consentito di svolgere le ultime due prove tra cui la medal race. La vittoria è sfumata all’ultima delle dieci regate disputate, ma la soddisfazione di essere sul podio ad un evento così importante è comunque altissima».
«Siamo orgogliosi del risultato ottenuto da Euz II e dal suo equipaggio – commentano dal Circolo della Vela Bari -. Sono questi risultati che ci danno la carica per andare avanti dimostrando anche ai più giovani che l’impegno nel nostro sport paga sempre e si riescono a conquistare risultati importanti. Adesso aspettiamo Francesco e i suoi “ragazzi” per festeggiare insieme questo titolo ottenuto con impegno, passione e determinazione».

Redazione

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO