Oltre Lirica Festival: in scena il pianista e biologo Emiliano Toso

0
97

OLTRE LIRICA MUSIC FESTIVAL 2021

In scena il quarto e ultimo appuntamento del festival musicale organizzato da «An.G.Eli. Eventi» a Grottaglie, 

“Guarigione e rinascita” – Conferenza-concerto con il pianista Emiliano Toso – Domenica 22 agosto
Emiliano Toso cop.jpg

Domenica 22 agosto alle 19,30, alle Cave di Fantiano di Grottaglie, si conclude la quarta edizione del festival Oltre Lirica con l’appuntamento più atteso: Emiliano Toso, biologo cellulare, musicista, filosofo e compositore, terrà una speciale conferenza-concerto – intitolata «Guarigione e rinascita» – per ragionare di musica, biologia, filosofia e molto altro ancora (biglietti in vendita su liveticket.it e alle Cave di Fantiano, intero 25 euro, ridotto 20 euro per disabili, under 18 e over 65, infotel: 328.456.17.60). Con questo ultimo evento il festival Oltre Lirica vuole dare un contributo fondamentale alla riflessione posta al centro di un’edizione così simbolica, alla luce degli accadimenti che stanno riguardando tutto il pianeta. Alla fascinazione e agli studiati metodi di ricerca di Toso il compito di legare tra loro biologia, epigenetica, arte e musica. Discipline grazie alle quali è nato nel 2013 la sua «Translational Music» (dal nome del suo primo album omonimo), «la modalità – spiega il biologo e musicista piemontese -, per tradurre emozioni vissute a livello profondo cellulare, in un piano più alto, quella della musica».

Questo disco, che inizialmente doveva essere un regalo fatto a sé stesso, ha iniziato a diffondersi sempre più, divenendo un vero e proprio progetto di integrazione tra biologia e musica a 432Hz. Supportato ed affiancato dal biologo cellulare Bruce Lipton, dal 2013 in poi Toso è stato invitato in tutto il mondo come relatore a conferenze, per tenere concerti che integrano scienza e musica.

«Translational Music» è divenuta così la modalità per tradurre emozioni vissute a livello profondo, cellulare, in un piano più alto, quella della musica. Grazie alla risonanza, queste vibrazioni si diffondono in modo più veloce, universale e naturale fino a raggiungere altre cellule, altre persone, l’umanità intera; donando benessere e migliorando la cooperazione per riavvicinare noi stessi alla nostra anima. Presente in scuole ed ospedali di tutto il mondo come integrazione ad attività didattiche e terapeutiche (come nascita, chirurgia, oncologia, psichiatria, malattie neurodegenerative) «Translational Music» viene utilizzata da migliaia di persone per promuovere benessere, salute e creatività.

La sua musica non ha l’usuale frequenza riconosciuta globalmente (440 Hz), ma una frequenza più bassa: 432 Hz. Questa, secondo Toso, si avvicina maggiormente a quella dei suoni biologici delle nostre cellule, permettendo così un maggiore rilassamento, stimolando la creatività, allentando lo stress, favorendo il sonno e distendendo le aree di accumulo della tensione nel nostro corpo. Le sue composizioni si trovano facilmente sui maggiori canali di musica in streaming quali Spotify Music, Apple Music e Amazon Music ed anche sul canale YouTube dello stesso Toso. Ulteriori informazioni sulla sua arte ed attività sono sul sito emilianotoso.com.

Per partecipare agli spettacoli è obbligatorio essere in possesso di una delle Certificazioni Verdi Covid-19 (decreto legge del 23 luglio 2021, numero 105 – di cui all’articolo 9, comma 2 – https://bit.ly/3ln9qql), un documento, digitale o cartaceo, emesso gratuitamente dal Ministero della Salute. Per maggiori informazioni su come ottenere la certificazione verde Covid-19: https://www.sanita.puglia.it/certificazione-verde-covid-19.

Redazione

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO