Chiostri, inchiostri e claustri: letture di mezza estate a Noci

0
181

CHIOSTRI, INCHIOSTRI E CLAUSTRI

Letture di mezza estate

Venerdì 30 luglio prosegue il festival letterario di Noci, che andrà avanti fino a domenica 1° agosto. Ecco il programma.

Venerdì 30 luglio, dalle 18,30 in poi, prosegue la seconda edizione di «Chiostri, Inchiostri e Claustri. Letture di mezza estate», il festival con il quale la città di Noci torna ad essere al centro della cultura libraria pugliese e nazionale. La manifestazione, con la direzione editoriale del senatore Pietro Liuzzi, è organizzata dal Parco Letterario Formiche di Puglia, con il patrocinio del Consiglio Regionale della Puglia, in collaborazione con il Comune di Noci e l’Accademia di Belle Arti di Bari. Nella segreteria organizzativa anche l’associazione «Lunedì Letterario», le librerie Mondadori Point e «Fatti di Carta», la rassegna «Spillover. Il contagio delle parole».

Tra gli autori di venerdì 30 luglio, Gianfranco Viestialle 19,15 in via Pietro Gioia, presenterà «Centri e periferie» (Ed. Laterza), un libro di economia politica incentrato su quanto il XXI secolo abbia visto il declino dell’Italia e l’approfondirsi delle sue disparità interne. Un’analisi di ampia prospettiva storica per ripensare un’Italia più competitiva e più inclusiva, specie dopo la grande pandemia. Con lo scrittore interverranno Adriana Agrimi e Pasquale Del Vecchio.

Alle 20,15, in Largo Rotolo, la biologa e senatrice Elena Cattaneo illustrerà «Armati di scienza» (Ed. Raffaello Cortina), con Fabiano Amati. Dal Covid alle staminali, dall’agricoltura all’omeopatia e al ruolo pubblico dello scienziato, l’autrice mostra quanta scienza ci sia nelle nostre vite, e quanto nella vita privata e pubblica di ciascuno di noi ce ne sia ancora bisogno, per spogliarci di paure e diffidenze.

Alle 21,15, ancora in Largo Rotolo, interverrà Donatella Di Pietrantonio per presentare «Borgo Sud» (Ed. Einaudi), con Monica Bruno. Finalista all’ultimo Premio Strega, il romanzo ha per protagonista Adriana, una donna che irrompe sempre nella vita di sua sorella con la forza di una rivelazione. Donne cariche di slanci e di sbagli, di delusioni e possibilità, con un’eredità di parole non dette e attenzioni intermittenti. Vivono due grandi amori, sacri e un po’ storti, irreparabili come sono a volte gli amori incontrati da giovani.

Alle 22,15, sempre in Largo Rotolo, il giornalista e scrittore Antonio Caprarica presenterà «Elisabetta. Per sempre regina. La vita, il regno, i segreti» (Ed. Sperling & Kupfer), con Caterina Liuzzi. È un libro dedicato alla regina Elisabetta: l’autore le dedica un’indagine penetrante e molto documentata, seguendone la storia dalla nascita e dal ribaltamento della linea dinastica, che le regalerà la corona dopo l’abdicazione di Edoardo VIII.

Alle 22,15, in via Pietro Gioia, sarà la volta della scrittrice Bianca Sorrentino: presenterà con Livio Costarella il saggio «Pensare come Ulisse» (Ed.Il Saggiatore). Nel ripercorrere le vicende degli eroi del mito, si scopre che le loro inquietudini non sono poi così distanti dalle nostre. Le ribellioni di Prometeo e Antigone ci riportano a Greta Thunberg e Kay Sara, così come l’inconsapevolezza di Edipo ci condurrà all’autoinganno dell’uomo contemporaneo, perso nel vortice delle fake news.

Tanti altri gli autori che interverranno venerdì 30 luglio, tra narrativa, saggistica, fiaba e tavole rotonde: Marila Labalestra («Dietro un sorriso»), Michele Marolla («Futuro anteriore»), Vito Marangelli («Caffè Enigma»), Trifone Gargano («Dante pop e rock»), Michele Buquicchio e Michele Roberto («Bari svelata»), Viviana Nitti («Abbracciami piano»), Vittorio Lattanzi («Lercio. Mock’n’troll»), Davide Grittani («La bambina dagli occhi d’oliva»), Mara Battista e Marina Saponari («Cooking class in masseria»), Alessio Rega, Nicky Persico e Edoardo Winspeare Puglia, la sposa promessa»), Giacomo Annibaldis («Ombre di nuvole»), Marco Montrone Bari inedita. La città rivelata»), Rocco D’Ambrosio Il potere. Uno spazio inquieto»), Domingo Iudice Start-up: innovazione, sfide e opportunità. Il caso Pescaria»). Ci sarà anche uno speciale omaggio a Pablo Neruda con letture di Francesco Tinelli e musiche di Filippo Anglani.

La serata del 30 luglio sarà conclusa, alle 23,15 in Largo Rotolo, dal concerto «Anime salve», un tributo a Fabrizio de André con Ciccio Bianco (chitarra e voce), Massimo Bonuccelli (basso), Ciccio Turi (batteria), Valerio Fusillo (mandolino), Andrea Campanella (clarinetto), Francesco Sgobba Palazzi (tastiere).

Tra le novità dell’edizione 2021, gli aperitivi con l’autore, che apriranno alle 18,30 tutte le giornate, alla birreria «Attenti al luppolo», al bar Campanile, al Dehor Ristorante Dimora Intini e all’Enoteca&Bistrot Enò. 

Cinque le mostre, allestite fino al 10 agosto: «Passi falsi. Riflessioni sull’antropocene» di Nicola Genco, «Convergenze» dell’Accademia delle Belle Arti Bari (a cura di Francesca Arpino e gli artisti Davide di Lauro, Francesco Albanese, Raffaele Vitto), «#èquestoilfiore» del Consiglio Regionale della Puglia, «Esterno giorno» (Lo stato sociale della fotografia), «Mosaic of the human breakdown» di Gianmarco Costella e Rossella Ruotolo.

Cinque saranno anche i laboratori: «Disegni e parole» (percorso sulla narrazione delle immagini a cura di Florisa Sciannamea), «La lingua delle parole strampalate» (laboratorio di scrittura creativa a cura di Massimo Vitali), «Fuori la voce» (percorso di lettura ad alta voce a cura di Francesco Tinelli), «Il gioco del pensiero. Filosofia per bambini» (a cura di I.C. Pascoli – Cappuccini) e «Zebù Label» (laboratorio di serigrafia a cura dello staff Almanacco Press).

Modalità di prenotazione

La prenotazione è gratuita e obbligatoria per tutti gli appuntamenti, ad eccezione degli eventi «Aperitivo con l’autore» e «Vernissage mostra», per i quali è previsto ingresso libero fino ad esaurimento posti. Ci si prenota su inchiostrinoci.it o chiamando lo 080.497.84.81 (dalle 9 alle 12, e dalle 17 alle 20). Le sere del festival sarà possibile prenotare e chiedere informazioni anche all’info point. Per info e prenotazioni sui laboratori si può contattare il numero 080.889.60.09 (lunedì 17-20,30, dal martedì al sabato 9,30-13 e 17-20).

– Info e dettagli sul sito www.inchiostrinoci.it e sulla pagina evento Facebook del festival, «Chiostri, Inchiostri e Claustri».

redazione

LASCIA UN COMMENTO