Una panchina rossa sul lungomare di Bari contro la violenza sulla donne

0
217

Una panchina rossa, sul lungomare di Bari per ricordare tutte le donne vittime di violenza e di genere,” e, invitare a denunciare. L’iniziativa è nata dall’idea dell’Associazione GENS NOVA che da sempre pone particolare attenzione al tema ed è stata subito condivisa dal Comune di Bari.

L’obiettivo è, oltre a trasmettere un messaggio attraverso un simbolo collocato in un luogo molto frequentato, fornire un aiuto concreto a tutte quelle donne che sono vittime di violenza attraverso l’installazione di una targa che riporta il numero di emergenza 3405600875, attivo 24 ore su 24, 365 giorni l’anno, per ricevere le richieste di aiuto a sostegno delle vittime di violenza e stalking, che si possono rivolgere in pieno anonimato.

La panchina è stata inaugurata questa mattina alle ore 9.30 sul Lungomare di Crollalanza a Bari, alla presenza del Cav. Avv. Antonio Maria La Scala Presidente Nazionale di GENS NOVA, della Dott.ssa Anna Rita Franchini – Consigliera Nazionale di GENS NOVA, del Dott. Lorenzo Leonetti Presidente Municipio 1 – Bari, Avv. Daniela T. Santamato Presidente AIGA sezione di Bari, Dott. Vincenzo Lezzi Responsabile FNP CISL Bari; Signora Carmela Piccolo Presidente ANTEAS Bari.

“La panchina rossa – spiega Antonio Maria La Scala Presidente GENS NOVA – è un simbolo forte che ricorda a tutti, ogni giorno, anche nella frenesia della vita quotidiana, della necessita di fermarsi, di non dimenticare, di mantenere alta l’allerta; serve a ricordare a tutte e a tutti, a partire dai più giovani, che non bisogna accettare nessun atto violento, a cominciare dall’uso di parole offensive o espressioni sconvenienti e lesive della propria dignità, che spesso rappresentano il primo passo di una escalation.”

Redazione

LASCIA UN COMMENTO