Festival del Cinema per Ragazze e Ragazzi «Una Nuova Storia»: i premiati della terza edizione – Bari

0
114

«UNA NUOVA STORIA»

Si è conclusa a Bari, con i premiati, la terza edizione del Festival di letteratura, cinema e arti visive, per la legalità e la nonviolenza.

 

Spot trailer: youtube.com/watch?v=bpz4BAsP6b4

Si è conclusa con successo, a Bari, la terza edizione del Festival del Cinema per Ragazze e Ragazzi «Una Nuova Storia», organizzato dal Centro di documentazione per la legalità e la nonviolenza «A. Caponnetto» del Municipio 2 di Bari, gestito dalla Cooperativa Sociale «Il Nuovo Fantarca». I circa 280 spettatori che hanno partecipato nelle cinque serate, dal 5 al 13 luglio, nello spazio esterno della Biblioteca Futura di Parco 2 Giugno, hanno apprezzato molto i quattro lungometraggi presentati in anteprima in città («Binti», «Trash – La leggenda della Piramide Magica», «Rocca Changes The World» e «Glassboy»), già premiati in numerosi festival internazionali di cinema ragazzi; oltre ai sei bellissimi cortometraggi provenienti da nazionalità e culture varie. Il pubblico ha avuto anche il ruolo di giurato, votando ogni sera per il film visionato, e decretando i vincitori: per la sezione corti ha vinto «Luce & Me» di Isabella Salvetti (premio della giuria dei ragazzi e premio della giuria genitori), per la sezione lungometraggi ha vinto il film tedesco «Rocca changes the world» di Katja Benrath (premio giuria ragazzi). Se «Luce & Me» è un piccolo gioiello che si fa portavoce del mondo dei più piccoli con una storia di amicizia tenera e profonda, «Rocca changes the world» è un film originale e innovativo, che si concentra su temi del bullismo e della solidarietà. 

«È stata un’occasione preziosa, come ci hanno fatto notare alcuni genitori – spiega Rosa Ferro, coordinatrice del Centro Caponnetto -, per far vedere a bambini e ragazzi film di qualità che non sono approdati a cinema per il Covid o che in Italia non hanno una distribuzione. È stata anche un’opportunità per confrontarsi con il pubblico su alcune tematiche importanti, quali l’immigrazione, l’inclusione sociale dei più fragili, il bullismo, la salvaguardia e la cura dell’ambiente; e soprattutto il tema dell’amicizia, della solidarietà fra coetanei, l’attenzione dei più giovani verso chi vive in situazione di marginalità ed esclusione».

Lo spazio aperto della Biblioteca Futura, grazie alla collaborazione con la Cooperativa «Progetto Città», ha permesso anche una visione piacevole in uno spazio già dedicato ai più piccoli. Altrettanto prezioso è stato il workshop «I supereroi del quotidiano: il fumetto e l’illustrazione per raccontare l’impegno civile», tenutosi parallelamente nella sede del Centro Caponnetto. Condotto da Gian Marco de Francisco, direttore della scuola di fumetto Grafite e già autore di graphic novel sui temi della legalità e dell’impegno civile, il workshop ha visto la partecipazione di otto adolescenti fra i 12 e i 17 anni: hanno prodotto tavole disegnate, scegliendo cittadini particolarmente distintisi nel loro impegno quotidiano per realizzare qualcosa di importante per la comunità.

«Le tavole disegnate diventeranno cartoline che saranno donate al pubblico nelle prossime settimane – spiega il presidente del Municipio 2 Gian Lucio Smaldone -, per lasciare un segno tangibile del lavoro dei ragazzi e dei tanti silenziosi “super eroi” del nostro quotidiano, che nonostante le difficoltà riescono ad offrire supporto e ricchezza morale a tutti noi. Anche questa è testimonianza». L’appuntamento è adesso lanciato al 2022 per la quarta edizione.

redazione

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO