“Municipi sonori”: l’orchesta e il coro della fondazione Petruzzelli in concerto nei cinque Municipi

0
65

IL COMUNE COMUNICA – “Municipi sonori”: l’orchesta e il coro della fondazione Petruzzelli in concerto nei cinque Municipi

Organizzata dall’assessorato comunale alle Culture, è stata presentata questa mattina la rassegna “Municipi Sonori. La Cultura si muove con la musica del Petruzzelli”, che propone al pubblico cinque concerti gratuiti realizzati dall’Orchestra e dal Coro della Fondazione Teatro Petruzzelli. All’incontro con la stampa sono intervenuti il sindaco Antonio Decaro, l’assessora alle Culture Ines Pierucci, il sovrintendente della fondazione Petruzzelli Massimo Biscardi e i presidenti dei cinque Municipi, Grazia Albergo, Lorenzo Leonetti, Gianlucio Smaldone, Nicola Schingaro e Vincenzo Brandi.

Il programma si apre venerdì 16 luglio alle 20.30 all’Istituto Pietro Alberotanza (San Paolo),  per proseguire lunedì 19 luglio, sempre alle 20.30, in piazza Santa Maria del Fonte (Carbonara), e ancora mercoledì 21 luglio alle 20.30 a Villa Longo De Bellis (Palese). Il Coro della Fondazione Teatro Petruzzelli offrirà al pubblico tre concerti con un programma dedicato a: da Pagliacci di Ruggero Leoncavallo “Din, din, don suona vespero”, da La Gioconda di Amilcare Ponchielli “Feste! Pane!”, da I Lombardi alla prima crociata di Giuseppe Verdi “Jerusalem”, da Ernani di Giuseppe Verdi “Si ridesti il leon di Castiglia”, da Otello di Giuseppe Verdi “Fuoco di gioia”, da Macbeth di Verdi “Tre volte miagola la gatta in fregola” e “Patria oppressa”, da La traviata di Giuseppe Verdi “Coro di Zingarelle e Matador”, di Giuseppe Verdi “Spuntato ecco il dì d’esultanza”, da Rigoletto di Giuseppe Verdi “Zitti, zitti”, “Somewhere over the rainbow” di Harold Arlen, “Moon River” di Henry Mancini e “Wonderful World” di Bob Thiele e George Davis Weiss.

Nei restanti due appuntamenti, lunedì 26 luglio alle 20.30 al parco 2 Giugno (Carrassi) e giovedì 29 luglio alle 20.30 all’Istituto Salesiano Redentore (Libertà), l’Orchestra del Teatro Petruzzelli proporrà due concerti con un programma dedicato a: Sinfonia da La gazza ladra di Gioachino Rossini, Notturno Op. 70, n.1, di Giuseppe Martucci, Ouverture da Ruslan e Ljudmila di Michail Glinka, Sinfonia da Nabucco di Giuseppe Verdi, Ouverture da Il barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini, Preludio del primo atto da La traviata di Giuseppe Verdi, Sinfonia da La forza del destino di Giuseppe Verdi, Ouverture da L’italiana in Algeri di Gioachino Rossini.

“Con questa iniziativa vogliamo portare la musica e la bellezza in tutti i Municipi della città ha esordito il sindaco Antonio Decaro -. Abbiamo scelto cinque  luoghi simbolo e in questi abbiamo voluto portare il simbolo della cultura per eccellenza della città: l’orchestra della Fondazione Petruzzelli. Perché se quest’anno le porte del teatro si sono chiuse alla città adesso è la città che si apre al nostro teatro accogliendolo nelle scuole, nelle piazze, nelle chiese e nei parchi, luoghi simbolo della nostra città e della ripartenza, dove i cittadini si ritrovano per stare insieme e per tornare a vivere ascoltando la grande musica e tornando a godere la bellezza dello stare insieme.

Voglio ringraziare la Fondazione Petruzzelli, il suo coro e tutti i musicisti che hanno accolto questa nuova sfida dimostrando ancora una volta grande professionalità e grande amore per la nsotra città”.

“Questo è un momento importante – ha proseguito Ines Pierucci – perché non ci limitiamo ad attuare concretamente il decentramento, che è uno degli obiettivi di questa amministrazione, ma mettiamo in campo una condivisione strategica, politica e culturale in  collaborazione con i presidenti di Municipio, con i quali abbiamo individuato i luoghi che ospiteranno i concerti. Tutti i quartieri sono importanti, quasi fossero cerchi concentrici di un’unica realtà territoriale, la nostra città, che sempre più a ragione ambisce ad essere europea. Ringrazio di cuore il sovrintendente Biscardi e i musicisti dell’orchestra e del coro della fondazione, che saranno portatori di bellezza in tutta la città”.

“Ringrazio il sindaco, l’assessora e la fondazione Petruzzelli – ha sottolineato Vincenzo Brandi – perché stiamo dando la possibilità di portare il teatro e la grande musica dove abitualmente non arrivano, in luoghi che non dispongono di contenitori culturali adeguati. Villa Longo De Bellis è diventata un luogo simbolo della cultura nel territorio del Municipio V, ospitando sin dall’inizio di questo mandato una serie di eventi che culminano con l’appuntamento del 21 luglio. Sono sicuro che questa sia la strada migliore per avvicinare quanti non sono abituati a questa modalità di fruizione culturale, favorendo una crescita collettiva della nostra comunità”.

“Si tratta di una bellissima opportunità per i Municipi – ha evidenziato Grazia Albergo -: abbiamo scelto piazza Santa Maria del Fonte non solo perché rappresenta un punto di riferimento nel nostro territorio ma anche perché lo scorso anno è stata oggetto di interventi di urbanistica tattica che hanno visto il  coinvolgimento di molti ragazzi del quartiere. Perciò, dopo mesi di restrizioni, siamo particolarmente contenti di tornare a vivere e a stare insieme attraverso la musica corale e la grande suggestione che essa è in grado di regalare, grazie all’impegno dell’amministrazione comunale e alla disponibilità della fondazione Petruzzelli”.

“Il quartiere Libertà è un territorio al quale questa amministrazione ha scelto di riservare una particolare attenzione – ha commentato Lorenzo Leonetti – e il Redentore, con la piazza riqualificata e il chiostro, ne rappresenta probabilmente l’anima più autentica. Per questa nuova iniziativa, che risponde appieno all’idea di decentramento, sento di ringraziare il sindaco, la fondazione e soprattutto Ines Pierucci, che sin dal suo insediamento ha scelto la strada del confronto e della collaborazione con i Municipi”.

“Il concerto del 26 luglio è il primo grande evento che si terrà nel parco di largo 2 Giugno dopo gli interventi per il nuovo impianto di illuminazione – ha detto Gianlucio Smaldone – e sono certo che saprà ammaliare tutto il pubblico. Nel ringraziare l’amministrazione comunale e Massimo Biscardi, vorrei sottolineare che il nostro obiettivo è non fermarci a questo primo ciclo di appuntamenti ma progettare una strategia concertistica con i Municipi, in modo da portare la musica classica anche dove manca: nelle piazze, nelle strade e nelle zone periferiche”.

“Questa è un’idea meravigliosa, perfettamente in linea con le idee programmatiche che stiamo cercando di portare avanti nel Municipio – ha dichiarato Nicola Schingaro -: il decentramento della conoscenza, della cultura e, in questo caso, della musica è fondamentale perché la cultura in generale costituisce lo strumento chiave per l’emancipazione dei quartieri, a maggior ragione se periferici. L’istituto Alberotanza, che al suo interno racchiude un castello nato come residenza estiva del barone omonimo, nel tempo è diventato un punto di riferimento importante per molte famiglie povere che qui hanno trovato accoglienza e assistenza per i loro bambini. La nostra scelta è caduta perciò su un luogo simbolo di bellezza e solidarietà: per la prima volta lì orchestra e il coro del Petruzzelli si esibiranno nel nostro quartiere”.

“Il repertorio di questi cinque appuntamenti è stato pensato per una rassegna estiva da godere all’aperto, anche sulla scorta della felice esperienza vissuta a San Pietroburgo il mese scorso con 40mila spettatori – ha concluso Massimo Biscardi -. È un programma di ouverture e sinfonie d’opera italiane, molto brillante come anche quello del coro. Al sindaco, all’assessora e ai presidenti voglio dire che, a partire da oggi, li inseguirò: come fondazione abbiamo un rapporto molto stretto con il nostro pubblico, direi ampiamente collaudato, non solo con gli appassionati ma anche con gli studenti e con molte famiglie che in questi anni hanno imparato a conoscerci; adesso vogliamo costruire questo stesso rapporto con tutti gli altri, con coloro i quali neanche pensano di frequentare il teatro. È con questo pubblico che vogliamo imparare a comunicare, anche con il supporto dell’amministrazione e ovviamente dei Municipi.

Municipi sonori rappresenta l’inizio di questa strategia condivisa, che si rivolge non a chi c’è già ma a quanti ancora non conoscono e non frequentano il Petruzzelli”.

L’ingresso a tutti gli appuntamenti sarà libero su prenotazione, fino ad esaurimento dei posti disponibili. Sarà possibile prenotarsi specificando i nominativi dei partecipanti, data e luogo del concerto, scrivendo una mail a prenotazionipetruzzelli@gmail.com.

Le prenotazioni dovranno pervenire entro le ore 17.00 della data di ogni concerto.

A partire da lunedì 12 luglio saranno accolte le prenotazioni per i concerti del Coro, a partire da lunedì 19 luglio sarà possibile prenotarsi per i concerti dell’Orchestra.

Gli spettatori dovranno esibire la mail con la conferma di prenotazione, ricevuta dalla Fondazione Petruzzelli.
Se non desideri ricevere i nostri comunicati stampa puoi inviare una mail con oggetto “CANCELLAMI” e il tuo nome verrà eliminato dalla nostra mailing list.

Redazione

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO