La cucina elettronica dei Food Ensemble al Bubbles di Trani esplora il suono del cibo

0
128

 

  Farà tappa sabato 10 luglio al Bubbles di Trani (BT) il Signature live tour, unica data in Puglia di Food Ensemble, il collettivo che campiona i suoni della cucina e li trasforma in musica, mentre gli ingredienti si compongono e diventano piatti sotto gli occhi degli spettatori.

La performance live dell’ensemble italiano fonde l’arte del cibo con la musica elettronica. Essa origina dalla cucina e si trasfonde nei suoni, un’esperienza sensoriale da vivere come un concerto, uno spettacolo da gustare come una cena.

Un progetto che nasce dall’esigenza di sperimentare, fondere suoni, sentori e percezioni per creare una dimensione multisensoriale e coinvolgente. C’è proprio tutto dentro: ricerca, antropologia, filosofia, alta gastronomia e musica.

Francesco Sarcone, musicista in arte Sarco, ruba i suoni provenienti da padelle e pentole sul fuoco, dalle mani al lavoro che grattugiano, mescolano e impastano, per estrapolarne note e comporre “menù musicali” che accompagnano e completano le portate; Andrea Reverberi, chef e poeta del gruppo, crea ricette e dialoga con le materie prime; Marco Chiussi, fonico, sous chef e sommelier, sceglie i vini per accompagnare la cena e magnifica le campionature dei microfoni. Queste le tre anime che hanno ideato un format che da anni registra il tutto esaurito ad ogni tappa del tour.

La cucina non è solo sapore e profumo, la sua espressione creativa può parlare attraverso linguaggi altri che superano quello palatale-gustativo, per diffondersi agli altri sensi e per raccontarsi anche attraverso altri percorsi, come i suoni.

«Cucina e musica sono legate in quanto espressioni ancestrali, popolari, inclusive e coinvolgenti. Racchiudono una profondità di messaggi, trasportano in un clima di partecipazione sensoriale». È questa la “traccia” narrativa dei Food Ensemble, un trio che reinterpreta l’atto del cucinare e del mangiare, facendolo divenire una performance artistico-musicale tout court. Un concept spettacolare che, unendo due mondi in cui il verbo mixare ha un’importanza maiuscola, rispetta alla lettera la definizione “il primo concerto che si può mangiare”. Suoni quotidiani assumono significati inediti, per un’esperienza sonora e di gusto davvero esclusiva.

Una cucina a vista, un mixer e alcuni strumenti musicali. Gli chef iniziano a preparare, i microfoni sono posizionati davanti alle loro mani e amplificano i suoni del taglio di una verdura, del mescolare di una salsa, di qualsiasi cosa sia funzionale alla preparazione del piatto. Questi rumori di cucina vengono campionati e, pian piano, in un crescendo costante, si trasformano in musica. Parallelamente anche gli ingredienti vengono trasformati sotto gli occhi del pubblico e diventano piatti poi serviti agli spettatori, nello stesso tempo in cui la melodia raggiunge la sua completezza sonora, accompagnando i presenti durante la degustazione del piatto e creando una vera e propria esperienza multisensoriale.

Ogni piatto diventa una traccia musicale. Una performance dal vivo di cooking show e musica live che esprime la filosofia di amalgamare e armonizzare, insieme cucina gourmet e raffinata musica elettronica. Una policromia di gusto e note.

I brani mettono al centro il suono del cibo, protagonista assoluto delle composizioni e veicolo principale delle sensazioni, che i quattro piatti del menù vogliono suscitare. «Immagina di vedere uno chef cucinare dei bellissimi piatti davanti ai tuoi occhi, di sentire i rumori della preparazione che riempiono la stanza, lentamente i rumori si trasformano, si sommano e diventano musica. A questo punto, mentre si ascolta la composizione, è possibile assaporare il piatto i cui suoni la hanno generata». Un live entertainment senza precedenti. Spiazzante ed emotivo, in cui i sensi vengono solleticati e la musica non si limita ad essere la track list della cena ma diventa parte fondamentale delle portate, quasi un piatto a sé stante.

I Food Ensemble propongono una degustazione di quattro portate, ma anche un concerto di 4 composizioni fuse tra loro in una coreografia che diventa esperienza da vivere. Tutto dinanzi agli occhi degli spettatori, un momento live dove i 5 sensi vengono stimolati e accarezzati: una esperienza immersiva totale. Quasi una performance art, molto oltre la semplice provocazione. Il pubblico completa la performance, è lo specchio del gruppo. Una prestazione di arte totale che coinvolge tutti i sensi sino a spingersi verso l’Umami, solcando gli spazi e i confini dell’arte e della musica, utilizzando come mezzi creatività, estro ed energia.

A tre anni dal lancio di Spaghetti Symphony, realizzato per Barilla con Davide Oldani, Signature è il nuovo album dei Food Ensemble, da cui trae origine anche il nome del tour nei più bei locali d’Italia, pronto ad essere “degustato live” anche nello scenario incantato del giardino del Bubbles di Trani (BT) a partire dalle ore 20,30.

Quello che inscenano i Food Ensemble è qualcosa di attualmente unico nel panorama sia sonoro che culinario italiano, e forse internazionale. Un entertainment che è una polifonia di suoni e sensi.

I brani mettono al centro il suono del cibo, protagonista assoluto delle composizioni e veicolo principale delle sensazioni che i quattro piatti vogliono suscitare.

I 5 piatti del “Signature Live Tour” rappresentano un menù che stupirà lobi e papille. Un percorso di degustazione ricco di contrasti, con piacevoli picchi di acidità offerti dall’uso delle fermentazioni, dal kefir al kombucha, fino alla salamoia:


Variazioni di pomodoro
Tartelletta con pomodori costoluti verdi fermentati. San Marzano in vasocottura. Petali di buccia di pomodoro essiccata. Ciliegini in padella con aglio fresco e zenzero grattugiato, poi affumicati. Olio alla marmellata di pomodoro verde. Scaglia di Parmigiano Reggiano 40 mesi.

Kombucha caviale
Cucchiaio con scaglia di pane carasau, sferificazione di kombucha affumicato, vapore di rum e polvere di bergamotto.

Uovo nell’orto
“Tuorlo” di zucca fermentata ai pepi misti, curcuma, zucchina e patata. “Albume” di cetrioli, menta e kefir. “Guscio” di nocciole tostate e briciole croccanti di Parmigiano Reggiano soffiato.

Balsamo di Umami
Miniporri fermentati nel kombucha di Lapsang Souchong. Cubo di melanzana in doppia cottura laccato al miele all’aglio e aceto balsamico tradizionale. Spuma di cipolla tropea al forno e miso di riso integrale, nel cannolo di farina di castagne. Polvere viola di pepe Timut e cavolo cappuccio essiccato.

Gnocchetti nel té
Gnocchetti di cacio-ricotta di capra e sedano rapa al forno. Polvere di erba cipollina e aneto. Polvere di paprika affumicata. Polvere di bergamotto. Tè umami bomb. Cialda nera di riso fritta.

Il Re
Un boccone di Parmigiano Reggiano 100 mesi.

Inizio cena ore 20,30

Info e Ticket 0883 1970320
Bubbles, Piazza della Repubblica, 8 – Trani (BT)

Redazione

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO