VII edizione Ad Libitum, la lettura notturna dell’inferno apre gli appuntamenti di luglio: a Cala Ponte Marina i versi danteschi abbracciano la musica elettronica

0
139

VII edizione Ad Libitum

La lettura notturna dell’inferno apre gli appuntamenti di luglio

A Cala Ponte Marina i versi danteschi abbracciano la musica elettronica

2 luglio – 24 luglio 2021 / Polignano a Mare (Bari)

I versi danteschi e la musica elettronica in un inedito mix per inaugurare gli appuntamenti di luglio della VII edizione di Ad Libitum – La grande musica a Polignano, curata da Epos Teatro.

Dopo il grande successo del concerto Ch’Amor di nostra vita dipartille, tenutosi il 27 giugno nel Chiostro di Sant’Antonio, è la volta della prima delle tre letture della Divina Commedia in programma nelle più suggestive location del borgo barese che ha dato i natali a Domenico Modugno. Sono 20 appuntamenti previsti fino al 12 settembre, tra concerti, spettacoli teatrali, presentazioni letterarie e musicali e incontri di approfondimento.

LA LETTURA INTEGRALE DELL’INFERNO

Un evento in cui nulla è lasciato al caso, per ricreare le suggestioni del viaggio dantesco oltre la Selva oscura e tra i dannati dei Nove cerchi dell’Inferno visitato dal Sommo poeta fiorentino. La lettura integrale si tiene nella nottata di sabato 3 luglio tra le imbarcazioni e i pontili di Cala Ponte Marina.

A partire dalle 23 si alterneranno alla lettura integrale della prima cantica della Commedia tre attori: Flavio Albanese, Alessandra Mattei e Maurizio Pellegrini. A fare da sfondo musicale è il mix di chitarre, oggetti sonori e sperimentazioni di elettronica di Adolfo La Volpe e Pablo Montagne, con Giovanni Todisco a curare batteria e percussioni. La performance si avvale delle musiche originali del chitarrista e compositore Pablo Montagne, mentre le atmosfere della serata saranno a cura di Romeo Liccardo.

BIO DEGLI ATTORI:

FLAVIO ALBANESE

Diplomato alla “Scuola di Teatro” diretta da Giorgio Strehler  e al laboratorio triennale per registi, attori e pedagoghi GITIS-Eatc diretto da Jurij Alschitz. Attualmente dirige la Compagnia del Sole di Bari. Collabora continuativamente dal 2006 con il Piccolo Teatro di Milano come attore, regista ed è anche coordinatore di progetti speciali ed internazionali. Dal 1994 insegna recitazione e Commedia dell’arte presso scuole internazionali in Italia e all’estero. Dirige progetti Speciali di Teatro-Scienza e Teatro e Filosofia. Ha collaborato con: Università degli Studi di Bari (Facoltà di Scienze della Comunicazione), Università Statale di Milano (Facoltà di Fisica), Università di Urbino (Centro Internazionale di Studi Plautini). All’estero ha realizzato scambi culturali ed esperienze di lavoro in Nicaragua, Kenya, Etiopia, Eritrea, Iran, Marocco, Turchia, Pakistan, Giordania, Scozia e Argentina. Ha lavorato come attore anche per il Cinema, ed è stato protagonista di importanti serie televisive.   

ALESSANDRA MATTEI

Diplomata all’Accademia dei Filodrammatici di Milano. Debutta in teatro diretta da B. Fornasari e P.Clough, posa per cortometraggi e pubblicità e dal 2014 è la voce del brand Stroili Oro. Nel 2010 organizza il Festival Teatrale “Perle tra le Dolomiti”. Nel 2011 vince il premio al Festival UNO con il monologo “Lettera di Bambola” di B. Nativi. Con S. Ferrentino al Teatro Elfo Puccini è in scena con l’audio-dramma “Il contabile e le murene”. È modella per il fotografo Andrea Piaquadio. Nel 2012 vive a Londra e studia Musica alla Pinaepple Dance Studios. Diretta da Bucci-Sgrosso,apre per due anni la stagione del Teatro Stabile di Brescia nei panni della Dea Atena per“Mythos” e di Elmirè per “Il Tartufo”. Dal 2017 lavora stabilmente con la Compagnia I Guitti eTeatro Viaggiante, con L. Micheletti e S. Micheletti. Tra gli altri è diretta da R.Pradella, M.Pellegrini, F.Renda, S.Cordella,V. Vaccaro, S.Mabellini. Tra gli altri studia con K.Arutyunyan,N.Karpov, A.Humet, V.Binasco, H.Shuller, M.Proulx. Nel 2019 fonda e dirige la CompagniaD.A.R.T.E. Teatro, producendo spettacoli attenti al modo femminile; affiancata dall’autore milanese Tobia Rossi, dirige l’operazione drammaturgica di riscoperta del Premio Ubu Barbara Nativi e dei suoi testi.

MAURIZIO PELLEGRINI: Diplomato presso l’Accademia dei Filodrammatici di Milano, storica istituzione teatrale italiana, si è perfezionato con diversi insegnanti in prestigiose istituzioni europee. Successivamente si è diplomato in canto lirico presso il conservatorio “Nino Rota” di Monopoli. Nel 2009 fa parte del cast de IL BUMME, unico spettacolo italiano in scena al Teatro della gioventù di Eimuntas Nekrosius per Vilnius città europea per la cultura. Ha curato la regia di numerosi allestimenti di prosa e d’Opera ed è impegnato stabilmente come Acting Coach per giovani cantanti e attori. Collabora con Fonderia Mercury, Radio 3 Rai e la RadioTelevisione Svizzera Italiana per la produzione di audiodrammi e radiocommedie e ha prestato la voce a numerosi audiolibri editi da Audible e Storytel. Scrive per musica e teatro ed ha curato la revisione delle liriche da camera di Niccolò Van Westerhout insieme a Vito Clemente e Silvestro Sabatelli, pubblicate in volume da Idea Press USA, incise in disco da Digressione Music e distribuite da Naxos. Nel 2014 ha vinto il premio nazionale “Riccardo Pradella” per le giovani compagnie italiane con lo spettacolo “A qualcuno piace… Fred!”di cui è autore e interprete insieme alla Chamber Swing Orchestra. È Direttore Artistico di Epos Teatro, consulente artistico per l’A.G.Ì.MUS e Segretario Artistico del Traetta Opera Festival.

GLI ALTRI APPUNTAMENTI DI LUGLIO

Il programma di luglio della rassegna prosegue poi il 7 luglio alle 21 nel Chiostro di Sant’Antonio, quando con l’attore Maurizio Pellegrini e con il musicista Gaetano Simone si indaga il tema dell’esilio dantesco, attraverso un viaggio sulle melodie per viola da gamba di Hume, Marais e Saint-Colombe e sui versi di Dante e Boccaccio nel concerto La mia terra che fuor di sé mi serra. Si ispira alla canzone del terzo trattato del Convivio, il concerto Amor che nella mente mi ragional’11 luglio alle 21 il ‘Radar Trio’ (Francesca Salvemini al flauto, Vito Liuzzi al clarinetto e Martina Frezzotti al pianoforte) interpreta brani di Liszt e Saint-Saëns, sempre nel Chiostro di Sant’Antonio. Ripercorre la leggendaria spedizione dell’esploratore britannico Ernest Shackleton alla scoperta del Polo Sud, la pièce Ghiaccio, di e con Massimiliano Cividati. La sfortunata traversata raccontata il 18 luglio alle 21non può che essere ospitata tra i suggestivi moli e le imbarcazioni ormeggiate a Cala Ponte Marina. Teatro, musica e versi danteschi dialogano il 24 luglio con Ha da passà ‘a nuttata, spettacolo impreziosito dalle musiche originale di Paolo Messa. Nell’atrio del Museo Pino Pascali ci addentreremo a partire dalle 21 nella selva oscura raccontata nelle opere dell’immortale drammaturgo Eduardo De Filippo.

Partono a luglio gli incontri di approfondimento di Ad Libitum, che si sviluppano tra dibattiti, incontri divulgativi, presentazioni di libri e cd musicali, accolti nel Museo Pino Pascali di Polignano. Il 14 luglio spazio alle 18.30 a una Conversazione con Dante AlighieriDomenico Cofano, docente dell’Università degli Studi di Foggia, presenta il libro Tue parole sien le nostre scorte (Edizioni del Rosone), nell’incontro moderato dalla docente Donatella Montemurro.

Ticket e campagna abbonamenti

Gli eventi prevedono un ingresso con contributo all’attività concertistica di 10 euro. Confermata la formula dell’abbonamento al costo di 50 euro per poter accedere liberamente a tutti gli eventi di Ad LibitumI ticket per i singoli spettacoli e l’abbonamento si potranno acquistare sul sito dell’associazione culturale Epos Teatro (www.eposteatro.com). I biglietti si potranno comunque acquistare in loco poco prima dell’evento.

Redazione

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO