Lo sport è ripartito nella città metropolitana con il Trofeo Costa Ripagnola

0
115

Lo sport è ripartito nella città metropolitana con il Trofeo Costa Ripagnola

Si è concluso domenica 13 giugno il I Trofeo Costa Ripagnola, manifestazione sportiva per categorie juniores, dai 13 ai 17 anni organizzata dal comitato Dipartimento Sport Bari, che ha riportato sui campi circa 500 ragazzi e ragazze per il settore agonistico e 400 per le Mini Olimpiadi Metropolitane, costola amatoriale del torneo.

Calcio, judo, tennis, pallacanestro, canottaggio e atletica sono state le discipline praticate in questa prima edizione, svoltasi in 6 location della città metropolitana. Il Campo Bellavista di Bari, lo Stadio “G.Scirea” di Bitritto, il Circolo Canottieri Barion, il centro sportivo Angiulli di Bari, il Comunale di Adelfia e il centro sportivo Barialto, hanno ospitato le gare agonistiche. I campi del Parco 2 Giugno e il centro sportivo Snupy hanno ospitato le competizioni dilettantistiche. Il Cus Bari, invece ha ospitato domenica la cerimonia di premiazione, diretta dalla voce ufficiale del Torneo Enrico Presicci.

È stata una grande festa dello sport – ha affermato Roberto Maizza, presidente del comitato Dipartimento Sport Bari e delegato allo Sport Città metropolitana – nella quale abbiamo coinvolto la cittadinanza, con l’intento di dare un’importante spinta alla ripresa dell’attività sportiva, avvicinando numerosi giovani a varie discipline”.

60 sono state le società coinvolte nella manifestazione, come numerosi sono stati i personaggi dello sport che sono intervenuti durante questa settimana di sport. Tra questi hanno dato il loro sostegno goleador biancorosso Sandro Tovalieri, Ruggiero Verroca ex canottiere barese che ha vinto cinque titoli mondiali consecutivi tra il 1980 e 1984. Di particolare rilevanza è stata anche la presenza il giorno inaugurale della squadra di calcio in carrozzella Oltre Sport, con Donato Grande capitano e membro della Nazionale italiana, insieme ad altri suoi 4 compagni.

De Vezze ha dato il calcio di inizio al torneo di calcio, Giorgio De Trizio ha guidato una squadra in gara e abbiamo avuto la presenza dell’Happy Casa Brindisi nel basket. Molti campioni dello sport hanno dato il proprio contributo al trofeo con la loro presenza e vicinanza. È stato importante per tutti le ragazze e i ragazzi conoscerli, perchè rappresentano dei modelli di valore sportivo da cui trarre spunto”.

Di valore è stata anche la presenza delle istituzioni. Oltre ai sindaci dei comuni che hanno aderito alle Mini Olimpiadi sono intervenuti il sindaco della Città metropolitana di Bari, Antonio Decaro, l’assessore allo sport della città di Bari Pietro Petruzzelli, Angela Perna presidente commissione Sport Municipio I, Alessandra Abbatescianni presidente commissione Sport Municipio II e Giuseppe Cascella presidente commissione sport del comune di Bari, il quale dopo aver premiato il presidente Maizza per l’organizzazione della prima edizione, ha dato appuntamento al 2022 una seconda e più corposa manifestazione.

Redazione

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO