Collegium Musicum con altri due concerti a Bari e Ostuni

0
197

Immagine incorporata







Prosegue la stagione 2021 del Collegium Musicum con altri due concerti a Bari e Ostuni. In scena due tra i migliori solisti della formazione: Natalia Bonello (flauto) e Giuseppe Scarati (basso tuba e serpentone)

 



VILLA LA ROCCA – Sede dell’Accademia delle Scienze di Bari – Martedì 15 giugno alle 19.00

AUDITORIUM CASA DELLA MUSICA di Ostuni – Mercoledì 16 giugno alle 19.00

Proseguono i concerti del Collegium Musicum a Bari, a Villa La Rocca, sede dell’Accademia delle Scienze. La ventiseiesima stagione, confezionata dal direttore artistico Rino Marrone, proseguirà martedì 15 giugno alle 19 (con replica mercoledì 16 alle 19 all’Auditorium Casa della Musica di Ostuni, in collaborazione con il Centro Artistico Musicale Caelium). Protagonisti i solisti del Collegium, in un altro impaginato incentrato su brani legati soprattutto alla forma della «Fantasia» in musica, dal barocco ai giorni nostri: ad esibirsi saranno Natalia Bonello (flauto dolce e traversiere, e flauto traverso) e Giuseppe Scarati (basso tuba e serpentone). Bonello eseguirà musiche di Van Eyck, De Vois, Quantz, Telemann, oltre a due brani di autori novecenteschi: «Music for a Bird» (per flauto dolce contralto) di Hans Martin Linde e «I’d rather be in Philadelphia» di Pete Rose.Scarati, al basso tuba e serpentone (strumento, quest’ultimo, nato nel XVI secolo con lo scopo di sostenere il suono del coro in chiesa, in particolare nel canto gregoriano), si esibirà in un impaginato tutto novecentesco: musiche di Arnold, Penderecki, Forbes, Meador, Godard. Il solista suonerà anche una prima assoluta, in un brano commissionato dal Collegium Musicum: «Divertimento ad hoc» op. 40 (da un tema di Kenneth J. Alford), per flauto traverso e basso tuba, scritto dal compositore e violista Paolo Messa

«Il famosissimo tema della marcia “Colonel Bogey March” scritto nel 1914 da Kenneth J. Alford – spiega Messa -, che tanta fortuna ha avuto anche attraverso il cinema, è stato il punto di partenza per dare vita al “Divertimento ad hoc” per flauto e tuba. Forse inedita la combinazione del duo che vede agli antipodi, dal punto di vista dei registri, i due strumenti: è quindi impegnativo il lavoro creativo per raggiungere un equilibrio atto a dare loro pari dignità. La composizione si articola in quattro parti (Allegro spiritoso, Minuetto, Andantino, Vivace) senza soluzione di continuità, precedute a mo’ di introduzione dal tema “Colonel Bogey March”. Il gioco contrappuntistico, con l’utilizzo in svariate combinazioni delle singole cellule ritmiche e tematiche della marcia, è l’elemento dominante su cui si basa l’intera composizione: i due strumenti dialogano incessantemente, animati da uno spirito a tratti ironico o meditativo, ma conservando sempre il principio del divertimento».

Tutti i dettagli sul sito collegiummusicumbari.it: biglietti e abbonamenti sono acquistabili on line tramite l’indirizzo associazionecollegiumbari@gmail.com. Infotel: 340.499.38.26 (Simona) – 338.645.05.76 (Nunzio)

Redazione

LASCIA UN COMMENTO