Popolarismo e populismo alla luce della Fratelli tutti di Papa Francesco

0
214

venerdì 4 giugno 2021 ore 18,00 seminario in telepresenza su piattaforma Zoom

Popolarismo e populismo alla luce della   Fratelli di Papa Francesco

Un seminario di riflessione e approfondimento sulla enciclica sociale “Fratelli Tutti” è in programma venerdì 4 giugno alle ore 18.00, in telepresenza su piattaforma Zoom.

Il tema dell’incontro “Popolarismo e populismo alla luce della  Fratelli Tutti di Papa Francesco” intende approfondire, in particolare, il capitolo quinto “La migliore politica” secondo cui “ – Per rendere possibile lo sviluppo di una comunità mondiale, capace di realizzare la fraternità a partire da popoli e nazioni che vivano l’amicizia sociale, è necessaria la migliore politica, posta al servizio del vero bene comune. Purtroppo, invece, la politica oggi spesso assume forme che ostacolano il cammino verso un mondo diverso -.

E con riferimento ai Populismi e liberalismi  si  legge :- Il disprezzo per i deboli può nascondersi in forme populistiche, che li usano demagogicamente per i loro fini, o in forme liberali al servizio degli interessi economici dei potenti. In entrambi i casi si riscontra la difficoltà a pensare un mondo aperto dove ci sia posto per tutti, che comprenda in sé i più deboli e rispetti le diverse culture.

Negli ultimi anni l’espressione “populismo” o “populista” ha invaso i mezzi di comunicazione e il linguaggio in generale. Così essa perde il valore che potrebbe possedere e diventa una delle polarità della società divisa. Ciò è arrivato al punto di pretendere di classificare tutte le persone, i gruppi, le società e i governi a partire da una divisione binaria: “populista” o “non populista…”.

Interverranno:

Marco Tarquinio – direttore responsabile quotidiano AVVENIRE

Mons. Filippo Santoro –  Arcivescovo di Taranto

L’incontro sarà moderato da Mario Morcellini – coordinatore nazionale del dipartimento «comunicazione» di INSIEME

Saluto di Paola Baldassarre coordinatrice nazionale del dipartimento «dialogo con il mondo cattolico» di INSIEME

Le conclusioni affidate a Giuseppe Barbaro – coordinatore INSIEME Taranto

Per partecipare all’incontro basta cliccare sul link:

https://zoom.us/meeting/register/tJMqdOmqqD8oG9RT6wstJK3cZ_w26dVcF6aQ

Dopo l’iscrizione, un’email dal server di ZOOM fornirà le informazioni necessarie per entrare nella riunione.

Insieme, il partito nuovo d’ispirazione cristiana, aperto a credenti e a non credenti, nasce all’insegna della «trasformazione socio economica» e «antropologica, di cui ha bisogno l’Italia», come da documento programmatico della sua assemblea costituente il 4 ottobre 2020, non a caso, festa di San Francesco.

Ufficio di comunicazione Insieme Puglia

www.insiemepuglia.eu – contatti@insiemepuglia.eu

_______________________

Insieme, un partito nuovo

Dal documento programmatico redatto in occasione della recentissima assemblea costituente del 4 ottobre 2020: 

Le gravi difficoltà sociali, economiche e morali del nostro Paese – si legge nel documento – analoghe a quelle dei paesi del mondo occidentale, confermano quanto l’opzione riformista sia inadeguata, giacché il nostro tempo è connotato da fenomeni di portata epocale quali quelli della nuova globalizzazione, della quarta rivoluzione industriale, dell’aumento sistemico delle diseguaglianze sociali, degli straordinari flussi migratori, delle questioni ambientali e climatiche, della caduta di valori etici, nelle sfere sia del privato sia del pubblico. Le passioni ideali della solidarietà e della tensione civica sono sostituite da egoismi sociali e dall’individualismo libertario. Non basta allora “ri-formare”, occorre piuttosto “tras-formare.

La Politica deve tornare a svolgere un ruolo fondamentale per la rigenerazione della vita pubblica, avanzando un nuovo modello di sviluppo inclusivo e solidale che, anche in riferimento alle prospettive indicate dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite con i suoi 17 obiettivi di sviluppo, sia in grado di sconfiggere le povertà e risolvere la complessa equazione che tiene insieme impresa, produzione, lavoro, consumi”.

Redazione

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO