ArteVives, Nunzia Antonino interpreta “Lo scialle andaluso” di Elsa Morante

0
109

ArteVives, Nunzia Antonino interpreta “Lo scialle andaluso” di Elsa Morante

Domenica 6 giugno, negli ambienti di Palazzo Vives Frisari, la celebre attrice rende omaggio ad una delle più importanti narratrici italiane del secondo dopoguerra nella pièce curata da Carlo Bruni.

BISCEGLIE, 01/06/21 –  Il cartellone 2020/2021 di ArteVives si appresta ad accogliere un evento di rilevante spessore artistico e culturale. Domenica 6 giugno, nella splendida cornice di Palazzo Vives Frisari (Via Tupputi, 13 – Bisceglie), l’attrice Nunzia Antonino rende omaggio ad Elsa Morante interpretando “Lo scialle andaluso”, pièce teatrale a cura di Carlo Bruni tratta dall’omonimo racconto scritto sulla soglia degli anni ’50 della celebre scrittrice romana, considerata tra le più importanti narratrici del secondo dopoguerra.

“Solo chi ama conosce… Solo a chi ama il diverso accende i suoi splendori”.

L’arte fa qualcosa di più dell’amore, non si limita a scoprire la realtà: penetra più profondamente in essa. Elsa Morante, a questo compito supremo dell’arte, si è mantenuta costantemente fedele anche attraverso la disperazione più profonda di quando la vita giunge fatalmente a incontrare “il rischio mortale della conoscenza”.

Donna colta, sensibile, partecipe con forza critica straordinaria del suo tempo, costruttrice di splendide cattedrali di carta, la Morante rivela anche in questa misura i suoi temi più intimi, come il rapporto contraddittorio fra madre e figlio.

Mirabilmente rappresentato da Nunzia Antonino, mettendo in voce la scrittura dell’autrice, il reading affida all’oralità il compito di rievocarne l’emozionante intensità: un invito alla lettura, ma anche un’occasione per farci leggere da questa illuminata interprete dell’animo umano.

Primo set alle ore 18.00, secondo set alle ore 19.45.

Ingresso con prenotazione (contattare i numeri whatsapp 349.5452270 o 342.3504503, oppure inviare mail ad artevives.info@gmail.com), con contributo di complicità e di solidarietà.

redazione

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO