‘La caravane électrique’: la performance urbana creata da Ezio Schiavulli festeggia la danza in tre appuntamenti

0
110

2 giugno, Teatro Kismet – Bari

4 giugno, Cittadella degli Artisti – Molfetta

6 giugno, Cittadella del Bambino – Bitonto

LA CARAVANE ÉLECTRIQUE

LA PERFORMANCE URBANA CREATA DA EZIO SCHIAVULLI

FESTEGGIA LA DANZA IN TRE APPUNTAMENTI

Chiusura della VII edizione del Network Internazionale Danza Puglia

Giugno si apre con una grande festa della danza, un evento che conclude la settima edizione del Network Internazionale Danza Puglia. Il dance bus de ‘La caravane électrique’ un progetto dell’associazione culturale pugliese RiESCo (ricerca e sviluppo coreografico) e association Expresso Forma di Strasburgo, sostenuto dalla Regione Puglia all’interno del Programma Straordinario 2020 in Materia di Cultura e Spettacolo, arriverà a BariMolfetta e Bitonto per ritornare a festeggiare la danza come un’occasione di incontro tra performer e pubblico in una creazione coreografica site specific. Ogni tappa de ‘La caravane électrique’ ospita compagnie professionali del panorama coreografico pugliese che arrichiscono la performance con l’anteprima di una loro creazione, a BariMolfetta e Bitonto saranno ospiti rispettivamente: Equilibrio DinamicoMenhirAlphaztl.
La Caravane Electrique dedica un ampio spazio, nei tre diversi appuntamenti, alle coreografie delle insegnanti delle scuole partner del Network Internazionale Danza Puglia con i loro allievi.

‘La caravane électrique’ arriva mercoledì 2 giugno alle 19  negli spazi esterni del Teatro Kismet di Bari per coinvolgere il pubblico in una vera e propria performance urbana che si apre con l’arrivo del bus e con un deejay set diffuso: un mix performativo unico e coinvolgente. Trasportati dal bus arriveranno i quattro danzatoriAntonella AlbaneseFabio CaputoGabriele Montaruli e Francesca Rinaldi accompagnati dal musicista e deejay Antonello Arciuli e Samuele Martucci nelle vesti di tecnico-mimo, una creazione ideata e diretta dal coreografo e danzatore Ezio Schiavulli.

A seguire sarà ospite della serata la compagnia Equilibrio Dinamico con Tutto nel segno di lei’ uno studio su un lavoro coreografico pensato per ricordare Dante Alighieri a settecento anni dalla sua morte. Il Sommo Poeta, universalmente noto per La Divina Commedia, è anche il poeta il cui amore per BeatriceRoberta Ferrara, coreografa di ‘Tutto nel segno di lei’, ispirata dall’opera Vita Nova, crea un lavoro interpretata da Laila Lovino e Antonello Amati.

redazione

‘La caravane électrique’ sarà in scena venerdì 4 giugno alle 19 negli spazi esterni della Cittadella degli artisti di Molfetta che ospiterà la performance ‘Where’ della Compagnia Menhir, uno studio curato dal coreografo Giulio De Leo che vede in scena Claudia Gesmundo ed Erika Guastamacchia, una riflessione performativa sullo spazio liminale, sullo stare tra palco e platea, sospesi, cercando di comprendere dove si muovono i passi e se questo incontro avviene in uno spazio reale o virtuale. Quali esperienze possono unirci? Quale pubblico desideriamo? Le comunità hanno bisogno della nostra esperienza? Domande aperte per un processo performativo che comincia.

Domenica 6 giugno alla Cittadella del bambino di Bitonto ‘La caravane électrique’ aprirà alle ore 16 il D.Day del Network una vera e propria festa della danza in cui saranno presenti tutti i progetti del NetworkIDP, live e in video danza, con le insegnanti e gli allievi iscritti. Un percorso, quello della video-danza che vede coinvolti nel NetworkIDP, da diversi anni, i docenti Enrico CoffettiAngela Calia e Cristina D’Eredita’. Il pomeriggio si aprirà con la performance site specific ‘La caravane électrique’ e proseguirà con laboratori aperti al pubblico per grandi e piccoli condotti da Ezio SchiavulliEnrico Coffetti e i danzatori della compagnia Ez3. In serata, alle 19:00, sarà ospite la Compagnia AlphaZTL con la performance ‘Amar perdona’ dedicato al celebre canto V dell’Inferno dantesco di cui è protagonista il tormentato amore di Paolo e Francesca. Come già per la performance di Equilibrio Dinamico la ricorrenza del settecentenario della morte di Dante Alighieri è l’occasione per le compagnie di danza AlphaZTL di Brindisi e Fabula Saltica di Rovigo per illustrare il processo creativo sul solo dedicato al personaggio di Gianciotto. La creazione è firmata dal coreografo Vito Alfarano e vede in scena il danzatore Francesco Biasi.

 ‘La caravane électrique’ dell’associazione culturale pugliese RiESCo (ricerca e sviluppo coreografico) e association Expresso Forma di Strasburgo  è un progetto sostenuto dalla Regione Puglia all’interno del Programma Straordinario 2020 in Materia di Cultura e Spettacolo.

Il progetto vanta la collaborazione del Network Internazionale Danza Puglia, della Compagnia Ez3 e, per gli appuntamenti del 2, 4 e 6 giugno, del Teatro KismetCittadella degli artisti di MolfettaComune di Bitonto e Teatro Pubblico Pugliese.

L’associazione RiESCo e le attività del Network Internazionale Danza Puglia sono sostenute dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali (MIBACT) per il quadriennio 2018-2021, l’association Expresso Forma è riconosciuta e sostenuta dal Ministero della Cultura Francese (DRAC Grand Est), dalla Regione Grand Est, dal dipartimento Bas Rhin e dal Istituto Italiano di Cultura di Strasburgo.  

A questo link sono disponibili le foto de ‘La caravane électrique’.

In allegato il programma completo.

Ufficio Stampa

Marilù Ursi

+39 349 1636474

comunicazione.networkidp@gmail.com

marilou.ursi@gmail.com

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO