“Otranto è OTRANTO”: la nuova campagna di promozione turistica del Comune di Otranto per l’estate

0
322

Otranto è OTRANTO”.
La nuova campagna di promozione turistica

del Comune di Otranto per l’estate.

La Città di Otranto, nonostante l’emergenza epidemiologica in corso, non rinuncia alla stagione turistica ormai alle porte e lancia una nuova campagna di promozione. Dopo il grande successo di “Otranto Sicuramente”, il progetto comunicativo della scorsa stagione estiva, e “Smart Working Otranto”, promossa in autunno, il Comune di Otranto, avvalendosi del medesimo staff che ormai da un anno lavora a pieno ritmo per realizzare piani di comunicazione efficaci ed emozionali, propone “Otranto è OTRANTO”, un progetto integrato che basa il suo punto di forza sull’identità del territorio attraverso lo storytelling.

Il racconto delle emozioni è il motore trainante di questo progetto, una narrazione quotidiana che possa toccare il cuore, persuadere, coinvolgere le persone a tal punto da scatenare il desiderio di venire in vacanza nella nostra Città.

Il territorio otrantino offre numerose attrattive. Quelle storiche e monumentali sono visibili ai più, ma ve ne sono tante altre, più piccole e defilate, forse, ma meritevoli di attenzione e non meno belle, altrettanto “vere”, intime, legate ai piccoli gesti quotidiani di una comunità che ha tanto da raccontare.

Un racconto che parla delle consuetudini tipiche dei giorni speciali, della spensieratezza di una serata tra amici, frame di una vita che scorre in una località dell’estremo sud d’Italia dove, per certi aspetti, il tempo sembra essersi fermato. Il genius loci irrompe prepotentemente ed è tangibile in ogni luogo.

Ciò che i visitatori trovano quando giungono a Otranto non è solo il bellissimo mare, le calde spiagge baciate dal sole, il suggestivo centro storico con i suoi monumenti più rappresentativi, ma si lasciano ammaliare dalle emozioni più autentiche. 

“Otranto è la prima alba d’Italia, è il profumo della macchia mediterranea, è il sole caldo sulla pelle, come i sorrisi della sua gente.

Otranto è la storia di santi e di eroi, crocevia di genti e culture, è la leggenda dell’approdo di Enea e di un panino a Porto Badisco.

Otranto è una fortezza cullata dal mare, è una corsa sulla spiaggia, è il vento tra le mani nel cuore del Mediterraneo.

Otranto è un brivido lungo la schiena, è il suono dei giorni di festa, Otranto è la calma dei gesti antichi, è l’odore del sugo della domenica.

Otranto è un bacio rubato, è una risata tra amiche, un caffè in ghiaccio col latte di mandorla, è una partita di calcetto sulla sabbia.

Otranto è un mosaico di emozioni, è una rosa che resiste nel tempo, Otranto è una storia da raccontare come il mito della Torre del Serpe.

Otranto è unica, è un desiderio che si avvera, è la voglia di ritornare e anche quella di sentirsi a casa.

Otranto è bella, Otranto è bella da toglierti il fiato e lo sai perché?

Perché Otranto è Otranto”.

Il Sindaco Pierpaolo Cariddi invita anche quest’anno a scegliere Otranto come meta per le vacanze: “Noi siamo pronti. Abbiamo lavorato negli ultimi mesi per cercare di riorganizzarci al meglio in vista della stagione estiva, necessaria per far ripartire la nostra economia. Non è stato facile, spesso abbiamo navigato a vista in attesa delle direttive ministeriali  che, come ormai tutti sappiamo, in base alla curva epidemiologica regolano chiusure e aperture. Ma abbiamo sempre guardato al futuro positivamente, fiduciosi e, nonostante i tempi incerti, abbiamo studiato e realizzato una nuova campagna di promozione basata sull’identità di un territorio che ha tanto da raccontare. Perché Otranto è OTRANTO e può offrire, come nessun’altra località turistica, una vera esperienza che risveglia tutti i sensi e riempie il cuore”.

Il tema della sicurezza rimane comunque centrale nell’estate otrantina. Anche quest’anno, saranno garantiti distanziamento e ordine nelle spiagge pubbliche cittadine. In ogni struttura saranno assicurati percorsi e metodi che garantiranno le distanze sociali e tutte le accortezze per evitare la diffusione del virus.

La community library “Le Fabbriche”, in Piazza all’Umanità Migrante, sarà aperta al pubblico con spazi esterni in  cui leggere, lavorare e studiare con Wi-Fi gratuito.

Per ciò che concerne gli eventi, invece, è confermato Giornalisti del Mediterraneo i primi di settembre, altri si stanno valutando in funzione delle norme che verranno in questi giorni emanate per quel settore. Certamente i Fossati del Castello ospiteranno iniziative “a cielo aperto”, come Battiti Live e concerti di artisti di fama internazionale.

Durante la stagione estiva saranno visitabili tutti i principali contenitori culturali cittadini, Castello Aragonese e Torre Matta. Le sale del Castello ospiteranno la mostra Banksy al Castello, dal 23 giugno al 19 settembre, e una mostra sulle ceramiche artistiche pugliesi in collaborazione con il museo di Grottaglie; a Torre Matta, invece, sarà allestita una mostra di arte contemporanea di Maria Papadimitriou a cura di Cijaru.

Il Comune di Otranto, inoltre, offre agli ospiti che soggiorneranno nelle strutture in Città  una serie di servizi gratuiti, fra cui la visita guidata del borgo antico e la visita naturalistica, inseriti nella Otranto Card.

Vi invitiamo a seguire tutti gli aggiornamenti sui canali social del Comune di Otranto (Facebook, Instagram, Youtube) e sul sito istituzionale. Le sorprese non finiscono qui….

Utilizzate l’#otrantoeotranto per farci sapere “Cosa è Otranto per voi”, lo storytelling è in continua evoluzione.

Otranto, 12 maggio 2021

redazione

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO