I musei raccontano la Puglia: al via oggi i laboratori on line con le scuole di Ruvo di Puglia

0
133

I MUSEI RACCONTANO LA PUGLIA:

AL VIA OGGI I LABORATORI ON LINE CON LE SCUOLE

Oggi al via il primo dei quattro laboratori organizzati dal Museo del Libro – Casa della Cultura di Ruvo di Puglia nell’ambito di “I musei raccontano la Puglia”, il progetto regionale dedicato alla promozione delle strutture museali pugliesi che ha proprio a Ruvo uno dei cinque hub museali pugliesi.

Questo il calendario completo dei laboratori:

13 e 14 aprile, Fantasia! Bruno Munari e l’arte della creatività

a cura dell’ass. cult. la CapagrossaI Circolo Bovio;

20 e 21 aprile, e 3-11-17-18 e 24 maggio Cartoon lab

a cura di Beatrice Mazzone, I Circolo Bovio;

17 maggio, Ti racconto una favola. Miti e leggende dall’antichità ai giorni nostri

a cura di Tiraz conservazione e restauro, I circolo Bovio;

21 e 28 maggio, Storia di un vaso

a cura di Tiraz conservazione e restauro, I Circolo Bovio;

A breve verranno rese note anche le date dei laboratori I Miti a fumetti Ti racconto una favola – Miti e leggende dall’antichità ai giorni nostri, entrambi per la Scuola secondaria di I Grado Cotugno-Carducci e a cura di Tiraz conservazione e restauro.

Sono previsti laboratori didattici “I miti a fumetti”, “La storia di un vaso” e “I giocattoli del mondo antico” per gli studenti del II Circolo S. Giovanni Bosco.

“Il progetto I musei raccontano la Puglia – ha detto l’assessora alla Cultura Monica Filograno – continua a rivelarsi, anche in questi tempi di pandemia, una giusta intuizione. 

Abbiamo aspettato qualche mese sperando di potere realizzare i laboratori in presenza, ma poi abbiamo ritenuto che la dimestichezza di tanti studenti con gli strumenti della didattica integrata potessero consentirci di realizzare efficacemente le attività anche in remoto. Ringrazio la direttrice del museo Teresa Di Francesco per il coordinamento, i dirigenti e i docenti delle scuole per la collaborazione e gli operatori (selezionati con avviso pubblico lo scorso febbraio) che hanno progettato i laboratori per la disponibilità a realizzarli da remoto. In questo modo diamo il nostro contributo ad arricchire le attività didattiche che per molte classi si svolgono a distanza e comunque rendiamo fruibile un patrimonio che purtroppo rimane ancora al chiuso per le disposizioni sulle regioni zona rossa”

redazione

LASCIA UN COMMENTO