Vaccini anticovid, aggiornamento 9 aprile. Si lavora nel weekend per la copertura della fascia over 80 e pazienti oncologici

0
164

La campagna vaccinale in Puglia prosegue con l’obiettivo di mettere in sicurezza entro la fine della settimana la fascia degli over80, dei malati oncologici in trattamento o che hanno terminato le cure negli ultimi sei mesi, dei pazienti con malattie rare e dei loro caregiver. In campo ci sono anche i medici di famiglia impegnati in tutta la regione a vaccinare ultraottantenni non deambulanti e pazienti con elevata fragilità.

Ad oggi in Puglia sono state somministrate 716.214 dosi (dato aggiornato alle ore 17).

Cresce la capacità vaccinale della ASL Bari: solo oggi sono state eseguite in totale 4.320 vaccinazioni, di cui 1.278 nei centri distrettuali di Bitonto, Monopoli, Locorotondo e Rutigliano dove sono partite le somministrazioni a cura dei medici di Medicina generale che hanno optato per le sedi aziendali come punti vaccinali. Domani le vaccinazioni a cura dei medici di Medicina generale proseguiranno nel distretto unico di Bari. In parallelo vanno avanti le somministrazioni a domicilio, nei centri vaccinali territoriali, negli hub e negli ambulatori ospedalieri per ultraottantenni, pazienti oncologici (codice 048), disabili gravi e pazienti in trattamento oncologico, per un totale di 3042 vaccinazioni eseguite nel corso della giornata. All’8 aprile risultano complessivamente somministrati oltre 241mila vaccini, di cui circa un terzo (81.328) è stato garantito – tra prima e seconda dose – a persone con età pari o superiore agli 80 anni.

Va avanti negli ambulatori ospedalieri e nei reparti con somministrazioni a letto la campagna vaccinale destinata ai pazienti oncologici in cura presso il Policlinico di Bari. In particolare oggi sono stati vaccinati 200 pazienti con patologie neoplastiche in attesa di intervento chirurgico. “Stiamo vaccinando tutti i pazienti affetti da tumori urologici che sono in lista d’attesa per essere sottoposti a intervento chirurgico perché è stato dimostrato da studi recenti pubblicati che operare il vaccinato riduce sensibilmente il rischio di decesso causa Covid del paziente operato – spiega il professor Michele Battaglia, direttore dell’unità operativa di Urologia del Policlinico di Bari – In questa maniera inoltre l’attesa di intervento non diventa una condanna e la vaccinazione genera molta fiducia nell’istituzione”.

Domani saranno completate le vaccinazioni contro il Covid19 destinate ai pazienti affetti da patologie tumorali in cura presso il Policlinico di Bari e ai rispettivi caregiver. A partire dalle ore 8.30 saranno attivati 42 ambulatori e in agenda ci sono oltre 2mila somministrazioni riservate a pazienti oncologici, oncoematologici, donne con tumori ginecologici, pazienti in radioterapia e in chemioterapia. Dalle ore 18 fino a notte sono previste le vaccinazioni dei caregiver i cui nominativi sono stati già preventivamente individuati e comunicati dai pazienti oncologici e trapiantati in fase di somministrazione del vaccino.

Ha preso il via il lungo fine settimana di vaccini all’Istituto Tumori di Bari. Oggi si vaccina dalle ore 14 alle 24, sabato e domenica dalle ore 8 alle 24. Sono attesi circa 600 pazienti oncologici e onco-ematologici e i rispettivi caregiver e conviventi, per un totale di oltre 2.000 persone. Le operazioni sono coordinate direttamente dagli oncologi e dagli onco-ematologi che hanno in cura i pazienti.

Sono partite questa mattina le vaccinazioni all’Ospedale “F. Miulli” di Acquaviva delle Fonti (BA) dedicate ai pazienti oncologici e ai loro caregiver. L’iniziativa, di particolare rilevanza non solo per il territorio ma in una visione più ampia di lotta al Covid, si rivela determinante per la tutela della salute di persone particolarmente fragili, che al Miulli trovano spazi e personale specificamente attrezzati e formati per fornire i vaccini in tranquillità e sicurezza. La somministrazione, realizzata in coordinamento con la Regione Puglia, è destinata a 150/200 persone al giorno.

Proseguono le somministrazioni all’Irccs De Bellis di Castellana Grotte ai pazienti oncologici, che in tutto sono circa 400 e per i loro caregiver: si lavora alle somministrazioni per tutto il weekend che verranno completate domenica, salvo per i pazienti che devono seguire tempi differenti legati alle terapie.

Come da programma la Asl Bt sta completando la vaccinazione degli over 80 per poi avviare da lunedì la vaccinazione dei cittadini della classe di età 79-70. Su Barletta solo oggi sono state vaccinate 700 persone mentre su Bisceglie sono state somministrate 400 dosi. Si concludono domani le prime 220 vaccinazioni ai pazienti oncologici segnalati dalla unità operativa di Oncologia dell’ospedale di Barletta.

Nella Asl di Brindisi oggi circa 500 le somministrazioni di prime dosi riservate agli over 80, nei centri di San Donaci, Torre Santa Susanna e Villa Castelli. Domani, sabato, vaccinazioni per ultraottantenni in programma a Ceglie Messapica, Cellino San Marco, Fasano, Francavilla Fontana, Latiano, San Vito dei Normanni e Torchiarolo. Domenica le vaccinazioni proseguiranno a Ceglie Messapica, Fasano, Francavilla Fontana, Latiano, Mesagne, Oria, Ostuni e San Vito dei Normanni.

Continuano anche le seconde dosi per over 80 con sedute oggi a Fasano e domenica nel centro di Bozzano, a Brindisi.

Ieri, invece, in provincia di Brindisi, sono state più di 700 le vaccinazioni domiciliari a cura dei medici di medicina generale, riservate a pazienti fragili e over 80 e altrettante sono previste oggi. Nella prossima settimana le vaccinazioni dei medici di famiglia proseguiranno negli hub.

La Asl di Foggia comunica che ha preso il via la “tre giorni” dedicata alle vaccinazioni delle persone ultraottantenni, delle persone affette da disabilità grave e dei loro caregiver e familiari conviventi per ricevere la prima dose. Oggi è stata sperimentata la vaccinazione nel primo drive through vaccinale della Puglia, a Foggia. Sono oltre 100 le persone vaccinate senza scendere dalla loro auto, le operazioni sono ancora in corso.

I medici di medicina generale hanno ritirato oggi oltre 600 dosi per le persone estremamente fragili e per le vaccinazioni a domicilio.

Nel dettaglio: ad oggi sono state somministrate in tutto 119.124 dosi di cui 77.433 prime dosi e 41.691 seconde dosi. Gli ultraottantenni che hanno ricevuto la prima dose sono 29.919; di questi, 20.982 hanno ricevuto anche la seconda. Sale a 3.169 il numero delle persone di età compresa tra 70 e 79 anni che hanno già ricevuto la prima dose.

Prosegue senza sosta al Policlinico Riuniti di Foggia la campagna vaccinale dei soggetti in condizioni di estrema vulnerabilità e di disabilità grave.

Hanno già ricevuto la prima dose 185 pazienti emodializzati, 266 pazienti portatori di trapianto renale ed epatico o candidati a trapianto, 34 talassemici, 41 oncoematologici, 60 oncologici. Sono stati vaccinati anche 150 conviventi di persone fragili.

Domani sabato 10 aprile, nelle agende degli ambulatori vaccinali della U.O.C. Igiene dell’Ospedale Colonello D’Avanzo, sono programmati 30 pazienti in trattamento radioterapico.

Nella settimana dal 12 aprile al 19 aprile è previsto il completamento della chiamata di altri 500 pazienti oncologici con i relativi caregiver e il prosieguo dell’offerta alla popolazione residente con il passaggio alla vaccinazione delle persone tra 70 e 79 anni.

Sono 33.548 gli ultra ottantenni a cui è stato somministrato il vaccino nella ASL Lecce, tra questi 10.475 hanno già ricevuto la seconda dose. Prosegue la vaccinazione dei soggetti fragili.

Domani sabato 10 aprile entrerà in funzione il Centro vaccinale collocato all’interno del Museo Sigismondo Castromediano, in Viale Gallipoli a Lecce.

Il centro sarà una delle sedi della campagna vaccinale nel Distretto socio sanitario di Lecce. Nella giornata di domani, sabato 10 aprile e di domenica 11 aprile, saranno vaccinati, in base all’iniziale del cognome, i cittadini over 80 residenti a San Cesario, Lequile e San Donato che non hanno ancora ricevuto la prima dose. Sabato 10: dalle 9 alle 13 lettere A-D, dalle 15 alle 18 lettere E-O. Domenica 11: dalle 9 alle 13 lettere P-R, dalle 15 alle 18 lettere S-Z. Prosegue la vaccinazione degli over80 nelle altre sedi dell’intera provincia.

È in corso la vaccinazione dei pazienti fragili nel Punto Vaccinale presso l’Ospedale “Card. G. Panico” di Tricase. Avviata ieri la fase operativa di vaccinazione di pazienti oncologici, oncoematologici e dializzati afferenti ai nostri Centri rete di patologia. Fino ad oggi sono stati vaccinati 114 pazienti. Si prosegue con regolarità con un numero medio di circa 110-120 vaccinazioni giornaliere.

Per quel che riguarda la Asl Taranto, stamane sono state somministrate 2.298 dosi di vaccino Pfizer ad altrettanti anziani over 80. Continuano inoltre le vaccinazioni per i malati oncologici: entro la serata di oggi il numero totale di questa vaccinazioni raggiungerà le duemila unità. Domani e domenica saranno vaccinati ancora anziani over80, persone con disabilità e/o affetti da malattie rare.

Sito Regione Puglia

Redazione

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO