Scuola in Puglia, Lopalco: ‘ lavoro scientifico mostra il rischio del contagio con la didattica in presenza’

0
191

Mancano pochi giorni al termine delle vacanze pasquali e non è ancora dato sapere quale sarà la prossima ordinanza a firma del governatore della Regione Puglia, Michele Emiliano. In zona rossa dovrebbero rientrare gli alunni del primo ciclo e del secondo, sino alla prima media, secondo l’ultimo dpcm del governo Draghi.

In Puglia la situazione epidemiologica è allarmante , con oltre 2000 casi registrati in questi ultimi giorni. Manca poco alla chiusura dell’anno scolastico, i primi di Giugno, e non conosciamo l’orientamento delle famiglie, divise tra la didattica in presenza e la didattica a distanza.

Di ieri il post dell’epidemiologo ed assessore alla Regione Puglia, Pierluigi Lopalco, il quale riporta i dati relativi ad un recente studio che dimostra il pericolo del contagio nelle scuole.

POST su Facebook di Pierluigi Lopalco

ABBIAMO FATTO BENE

E non lo dico io, ma lo faccio dire ad un lavoro firmato da i più agguerriti pasdaran anti-DAD.

Questa figura che mostra i risultati più importanti del lavoro scientifico “A cross-sectional and prospective cohort study of the role of schools in the SARS-CoV-2 second wave in Italy” by Sara Gandini et al. mostra con evidenza il rischio a cui sono stati esposti gli operatori scolastici durante la didattica in presenza. Il terzo grafico (C) mostra come gli operatori scolastici sono risultati positivi al virus in misura nettamente maggiore rispetto al resto della popolazione.

Abbiamo sempre sostenuto che la scuola, in piena circolazione pandemica, fosse una occasione di contagio ed il fatto che fra gli operatori scolastici si verifichino più casi rispetto al resto della popolazione ne è la prova. Se avrò tempo vi potrò anche spiegare perché con la metodica utilizzata nello studio non è stata dimostrata anche una maggiore incidenza di casi negli studenti.

Siamo comunque contenti di essere stati la prima regione non solo a promuoverne la vaccinazione, ma anche ad averla conclusa.

PS. Il titolo di questa figura è “Incidence of SARS-CoV-2 is lower among students than in the general population.” Come mai non è stato scritto “Incidence of SARS-CoV-2 is higher among school staff than in the general population.”?

PS2. Poiché già so in anticipo che questo tema è divisivo e quindi la mia bacheca si riempirà di insulti ed improperi da parte dei pasdaran, vi premetto che non parteciperò alla discussione.

Antonio Carbonara

LASCIA UN COMMENTO