In UK la Gambling Commission implementa le linee guida per la sicurezza nel gioco

0
114

In UK la Gambling Commission implementa le linee guida per la sicurezza nel gioco

Nel Regno Unito la Gambling Commission, massimo organo istituzionale in materia di giochi, sta lavorando per migliorare e rafforzare la sicurezza dei propri giocatori, soprattutto all’indomani della pandemia, momento considerato estremamente critico e da gestire in ogni modo possibile. La scelta è arrivata dopo un periodo di raccolta scrupolosa di dati su operatori di gioco e consumatori. I dati hanno rivelato la necessità di aumentare la vigilanza durante il nuovo lockdown che di recente ha vissuto il Regno Unito prima della massiccia implementazione della campagna vaccinale.

La Gambling Commission ha l’obiettivo di rinnovare le linee guida a rinforzo dei requisiti normativi già vigenti: un obiettivo che si declina nella realizzazione di un vero e proprio pacchetto di misure rigorose volte alla modifica e al miglioramento dell’approccio al gioco d’azzardo, tramite scelte destinate alla protezione del giocatore stesso. Ma quali sono le nuove regole introdotte? Alcune, già esistenti, sono state implementate da quattro nuovi divieti circa alcune funzioni principali delle slot machine.

Anzitutto vige ormai il divieto delle funzionalità che velocizzano il gioco, o che creano l’illusione del controllo sul risultato. Come secondo punto impossibile non menzionare il divieto di velocità di rotazione delle slot superiore a 2,5 secondi. Inoltre è implementato il divieto di auto-play, lo stesso che può permettere ai giocatori di arrivare, sfortunatamente, a perdere il controllo del gioco. Viene aggiunto anche il divieto di suoni o immagini che danno la falsa illusione di una vincita anche quando il rendimento è uguale o inferiore a quanto si è deciso di puntare. Infine il divieto di prelievo inverso, che difatti consente ai consumatori di scommettere di nuovo denaro che avevano precedentemente richiesto di ritirare. Il programma prevede di introdurre protezioni rafforzate sull’età online e sulla verifica dell’identità, andando a migliorare pratiche di interazione coi clienti e il divieto di gioco d’azzardo con carte di credito.

Si spera di dare applicazione e implementazione al nuovo programma entro ottobre 2021, così come auspicato da Neil McArthur, amministratore delegato della Gambling Commission. Il quale ha poi specificato che questa iniziativa, importante, costituisce anche una ottima occasione per l’intero settore nel compiere un autentico salto di qualità. Definitivo.

Michele Traversa

LASCIA UN COMMENTO