Sulle piattaforme cinematografiche internazionali, il docufilm di Jean Paul Stanisci: “Una scelta necessaria”

0
241

L’opera ultima,unica al mondo, prodotta daldocumentarista pugliese Dominique Jean Paul Stanisci, chemira a riscoprire la dignità umana, attraverso un viaggio nei memoriali più celebri:
Auschwitz, Killing Field, Hiroshima,Rwanda, Alcatraz, Chernobyl e Ground Zero

Iscritto ufficialmente sulle piattaforme cinematografiche internazionali il docufilm: “Una scelta necessaria” (2021), del documentarista pugliese Dominique Jean Paul Stanisci.L’opera, si propone di riscoprire il valore della dignità umana andandolaa ricercare nei luoghi dove è stata maggiormente dissacrata.
Il documentario, unico al mondo, è il risultato di numerose esperienze di viaggiointraprese a partire dal 2009, ed effettuatevisitando i memoriali più noti dell’epoca contemporanea: da Auschwitz (Polonia), ai Killing Field(Cambogia), da Hiroshima (Giappone), a quelli del Rwanda(Africa),passando per Alcatraz, nonché nei luoghi dove la morte ha falcidiato migliaia di persone per altre cause, come Ground Zero e Chernobyl. Questi viaggi sono già confluiti in due libri, “Viaggi Bianchi” e “Ancora Viaggi Bianchi”, rispettivamente pubblicati nel 2017 e 2020 (AGA editore)e successivamente nella mostra fotografica inaugurata nel 2020: “Come fiori di loto” (Joyful People).
Il progettotutto pugliese:”Una scelta necessaria”,prodotto da Joyful People,in collaborazione con Space Off e Rooster Produzioni, diretto dall’esordiente registapugliese Marika Ramunno,annuncia lapartecipazione a prestigiosi Festival nazionali e internazionali, pregiandosi del sostegnodi autorevoli firme del mondo della cultura, del giornalismo e del cinema.
Tra le prestigiosefirme a sostegno dell’intero progetto ildott. Sandro Calvani – Dirigente delle Nazioni Unite e della Caritas, attualmente Consigliere Reale a Bangkok; ladott.ssa Dhebora Mirabelli- scrittrice, presidente della Confederazione delle Piccole e Medie Imprese siciliane, già esperta alla Presidenza del Consiglio dei ministri –il dott. Onofrio Pagone – giornalista caporedattore de La Gazzetta del Mezzogiorno– Gustavo Delgado – giornalista, già inviato di guerra e direttore televisivo; solo per citarne alcuni.

Alberobello, 12 marzo 2021

Ufficio StampaJoyful People

redazione

LASCIA UN COMMENTO