Vaccini in Puglia e presunte violazioni, nota di chiarimento on. Marco Lacarra

0
205

È ancora poco chiara la questione relativa a presunte violazioni delle norme di accesso alla somministrazione dei vaccini. Qualcuno o più di uno forse avrebbero approfittato per farsi vaccinare. Trapela questo dal post su Facebook di ieri e scritto dall’on Marco Lacarra del Partito democratico . Non poche le polemiche su quanto riferito, soprattutto da parte di esponenti politici di centro destra che chiedono a Lacarra di denunciare i fatti alla Magistratura.

Di poco fa un chiarimento sul rapporto intercorso tra Lacarra e l’avvocato Antonio Maria La Scala, quest’ ultimo coordinatore del Nirs , il Nucleo investigativo regionale sanitario pugliese.

” E’ doveroso correggere alcune inesattezze che sono state riportate dagli organi di stampa – riferisce Lacarra- nella giornata di ieri non ho mai parlato con l’avvocato La Scala. Sono stato contattato da un dipendente regionale al quale non ho ritenuto di dare informazioni circostanziate. Se il collega La Scala, che conosco bene e che ha già i miei contatti, ritiene di ascoltarmi, gli risponderò con piacere. Mi attiverò, invece, per dare direttamente alla procura le informazioni in mio possesso e mettere ancora insieme ulteriori elementi che possano aiutare gli inquirenti nelle indagini che stanno certamente svolgendo in modo accurato”.

Dunque, si attende di sapere se Lacarra farà nomi e cognomi , resta lo squallore di una vicenda che potrebbe offendere coloro, soprattutto anziani, che attendono il loro turno per il vaccino.

Redazione

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO