‘Recovery Sud’: rete dei sindaci del Sud a quota 104

0
166

L’iniziativa ‘Recovery Sud’ promossa dal sindaco di Acquaviva delle Fonti Davide Carlucci continua ad avere sempre più adesioni. Infatti, sale a 104 il numero dei Comuni di Puglia, Calabria, Campania, Sicilia, Basilicata, Molise, Sardegna e Abruzzo che hanno deciso di entrare nella rete per il Piano Nazionale di ripresa e resilienza. . Più che raddoppiate, fino ad oggi, le iniziali cinquanta adesioni, che ora comprendono anche i sindaci dei Comuni capoluogo di Taranto e Matera, il presidente della provincia ionica.

Acate (Ragusa) a Villetta Barrea (L’Aquila), da Acquappesa (Cosenza) a Verzino (Crotone), passando per Lampedusa, Caivano, Pisticci, Alberobello, Marcianise e molti comuni molisani. Sono questi alcuni dei paesi in rete intenzionati a far sentire la propria voce.

“Rendeteci protagonisti della gestione del Piano nazionale di ripresa e resilienza perché diventi una reale occasione di crescita per il Mezzogiorno”. E’ questo parte del contenuto della lettera già inviata al presidente del Consiglio Mario Draghi e attraverso la quale i sindaci chiedono maggiore attenzione per il Mezzogiorno.

Antonio Carbonara

LASCIA UN COMMENTO