Fondazione Petruzzelli, prosegue la Stagione Concertistica 2021: il 27 gennaio Giampaolo Bisanti dirige l’Orchestra del Teatro Solista d’eccezione Bertrand Chamayou (pianoforte)

0
211

Fondazione Petruzzelli:

Prosegue la Stagione Concertistica 2021,

il 27 gennaio Giampaolo Bisanti dirige l’Orchestra del Teatro

Solista d’eccezione Bertrand Chamayou (pianoforte).

Nuovo concerto in streaming dal Petruzzelli: Mercoledì 27 gennaio alle 20.30 il direttore stabile della Fondazione Giampaolo Bisanti dirigerà l’Orchestra del Teatro, solista d’eccezione Bertrand Chamayou (pianoforte).

In programma Concerto n. 5, in Fa maggiore, per pianoforte e orchestra, op. 103, “Egiziano” di Camille Saint-Saëns e Sinfonia in Do maggiore di Georges Bizet.

Tutti i concerti in programma, a causa del perdurare della situazione epidemiologica in corso, saranno realizzata in streaming, fino a quando sarà possibile riprendere con il pubblico in presenza.

Gli appuntamenti, fruibili gratuitamente sulle piattaforme digitali del Teatro (il canale Youtube Fondazione Petruzzelli, la pagina Facebook ufficiale Fondazione Teatro Petruzzelli e il sito www.fondazionepetruzzelli.it) sono realizzati in collaborazione con International Sound e con l’esperto del suono Filippo Lattanzi.

Il prossimo appuntamento è in programma venerdì 29 gennaio alle 20.30 è in cartellone il recital di Edgard Moreau (violoncello) e David Kadouch (pianoforte) con un programma dedicato a Sonata per violoncello e pianoforte, FP 143 di Francis Poulenc, Sonata in Do maggiore, per violoncello e pianoforte, op. 119 di Sergej Prokof’ev e Sonata in La maggiore, per violino e pianoforte di César Franck (trascrizione per violoncello di Jules Delsart).

Il Teatro aprirà le porte alla città appena la situazione sanitaria lo consentirà, nel frattempo si continua con le trasmissioni in streaming, registrate al Petruzzelli, con artisti di fama mondiale e programmi compilati con tutta l’attenzione che merita il nostro pubblico e gli appuntamenti saranno annunciati mese per mese.

La Stagione d’Opera e Balletto comincerà nel mese di settembre, in presenza, secondo le attuali proiezioni del Piano Nazionale Vaccinale.

BIOGRAFIA

Bertrand Chamayou, pianoforte

Nelle sue esibizioni, caratterizzate da un vasto repertorio, dimostra dominio, immaginazione e approccio artistico sorprendenti. Si esibisce nelle più prestigiose sale concertistiche, quali il Théâtredes Champs Elysées, il Lincoln Center, la Herkulessaal di Monaco e la Wigmore Hall di Londra. È stato ospite di tutti i principali festival tra cui il Mostly Mozart Festivaldi New York, il Festival di Lucerna, il Festival di Salisburgo, il Festival internazionale di Edimburgo, il Rheingau Musik Festival e il Beethovenfest di Bonn.

Nella stagione 2020/21 Bertrand Chamayou debutta con l’Orchestra Sinfonica Nazionale di Washington, con la Royal Stockholm Philharmonic Orchestra diretta da Sakari Oramo e la Hallé sotto Elim Chan. Altri eventi salienti includono il suo ritorno con la Gothenburg Symphony Orchestra, con l’Orchestre Philharmonique de Radio France e con Orchestre National du Capitole de Toulouse, tra le altre.Si esibirà in un tour in Cina nel maggio 2021 con l’Orchestra Nazionale di Francia e Cristian Măcelaru.

Bertrand Chamayou ha collaborato in passato con orchestre del calibro della Filarmonica di Rotterdam, la Deutsche Kammerphilharmonie di Bremen, la hr-Sinfonieorchester, la WDR Sinfonieorchesterdi Colonia,l’Orchestre de Paris,la NHK Symphony Orchestra, la Seattle Symphony, la Seoul Philharmonic Orchestra, la Cleveland Orchestra, l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e l’Orchestra Sinfonica Nazionale Danese. Ha recentemente debuttato con la New York Philharmonic, l’Orchestra sinfonica di Chicago, l’Orchestre Symphonique de Montreal, la Pittsburgh Symphony e la Budapest Festival Orchestra, iBamberger Symphoniker, l’Atlanta Symphony e la Gewandhaus Orchestra di Lipsia. Ha collaborato con direttori del calibro di Pierre Boulez, Leonard Slatkin, Sir Neville Marriner, Semyon Bychkov, Michel Plasson, Stéphane Denève, Emmanuel Krivine e Andris Nelsons.

Bertrand Chamayousi esibisce regolarmente in progetti di musica da camera, con partner del calibro di Renaud e Gautier Capuçon, il Quartetto Ebène, Antoine Tamestit e Sol Gabetta. Facendo seguito ai concerti al Festival di Pasqua di Salisburgo e nella serie Great Performers del Lincoln Center di New York, in questa stagione sono previsti concerti al Théâtredes Champs-Élysées di Parigi, alla sala Pierre Boulez di Berlino, al Festival di Pasqua ad Aix-en-Provence, a Montpellier, a La Fenice di Venezia, e in altri prestigiosi teatri di tutta Europa.

Bertrand Chamayou ha al suo attivo numerose registrazioni di successo, incluso un CD Naïve con musiche di César Franck che ha ricevuto diversi riconoscimenti. Nella stagione 2018/19 la sua nuova registrazione dei Concerti per pianoforte di Camille Saint-Saëns n. 2 e 5 è stata pubblicata dalla Warner, riscuotendo grande successo di critica e di pubblico, vincendo il Gramophone Recording of the Year Award 2019.

Unico artista ad aver vinto per quattro volte il prestigioso premio francese “Victoires de la Musique”, attualmente Bertrand Chamayou ha un contratto di esclusiva discografica con Warner/Erato ed ha ricevuto un ECHO Klassik 2016 per la sua registrazione dell’integrale delle opere di Ravel per pianoforte solo.

Bertrand Chamayou è nato a Tolosa; il suo talento musicale è stato presto scoperto dal pianista Jean-François Heisser, che in seguito è divenuto suo insegnante al Conservatorio di Parigi. Ha completato gli studi con Maria Curcio a Londra.

redazione

LASCIA UN COMMENTO