Pass Imprese e Professionisti, Leo: “modificato l’avviso, estesa platea beneficiari come richiesto da associazioni”

0
159

A seguito del rifinanziamento e della pubblicazione del nuovo avviso Pass Imprese, il programma della Regione Puglia dedicato alla formazione professionale continua di imprenditrici ed imprenditori, lavoratrici e lavoratori dipendenti (quadri e dirigenti) ma anche di lavoratrici e lavoratori autonomi e di professionisti iscritti a Ordini e Casse private, abbiamo ricevuto alcune istanze di modifica ed integrazione da parte di organizzazioni sindacali e associazioni di categoria che abbiamo ritenuto di accogliere”, comunica l’assessore regionale all’istruzione, alla formazione e al lavoro Sebastiano Leo.

“Come noto – continua Leo – l’avviso Pass Imprese, già esteso sia agli imprenditori che ai professionisti, promuove l’utilizzo di voucher formativi, cioè un incentivo economico di natura individualizzata, utile a riconoscere una intensità di aiuto pari al 80% del costo effettivamente sostenuto per l’iscrizione e la frequenza del corso, sino ad un massimo di contributo pubblico erogabile pari a 3.500,00 euro”.

“Accogliendo le istanze del partenariato economico e sociale abbiamo modificato ulteriormente il bando, ampliando la platea dei beneficiari alle società tra professionisti, ai soci di società di capitali e cooperative che rivestono il ruolo di amministratori, ai soci di società di capitali che versano i contributi alla Gestione Commercianti e Artigiani. Abbiamo modificato – spiega l’assessore – i termini di apertura della seconda finestra di partecipazione all’Avviso che adesso va dal 01/03/2021 al 15/03/2021 e abbiamo, inoltre, previsto una terza finestra che va dal 01/06/2021 al 15/06/2021. Infine, stiamo lavorando assiduamente per ridurre i tempi legati all’avviso, sia quelli di valutazione delle pratiche che quelli di pagamento. Il mio impegno è quello di ridurre al minimo queste tempistiche così da rendere la partecipazione al bando più veloce e semplice possibile”.

“Pass Imprese – ha concluso Leo – si conferma uno strumento unico e modulabile per la formazione individuale di manager, imprenditori, artigiani, liberi professionisti, dirigenti e dipendenti, con l’obiettivo di accrescere le competenze del tessuto economico e produttivo della nostra regione rendendolo più competitivo sui mercati. Bisogna stare al passo delle continue innovazioni, aggiornandosi costantemente, per poter vincere le sfide del futuro”.

Il finanziamento complessivo disponibile per questa iniziativa ammonta ad € 7.285.000,00 a valere sulle risorse del POR Puglia FESR-FSE 2014-2020. Il voucher potrà essere utilizzato, esclusivamente, per la frequenza di corsi di formazione specifici e/o di aggiornamento tecnico erogati da Università pubbliche e Università private riconosciute dall’ordinamento nazionale; Organismi formativi accreditati; Ordini/collegi professionali; altri soggetti erogatori di corsi di formazione specifici e/o di aggiornamento tecnico che svolgano da almeno due anni attività documentata di formazione.

Sono ammessi e finanziabili percorsi formativi specifici e di aggiornamento tecnico di durata compresa tra un minimo di 16 ore e un massimo di 200 ore. L’intera procedura è disponibile al link diretto http://www.sistema.puglia.it/SistemaPuglia/passimprese2020 .

redazione

LASCIA UN COMMENTO