Esposto in Procura contro i medici per procurato allarme, Dichiarazione di Pina Onotri, Segretario Generale del Sindacato Medici Italiani

0
979

Roma, 21 dic. – . < L’esposto alla Procura di Bari da parte della Regione Puglia contro  il sindacato dei medici ANAAO è l’ennesima dimostrazione di come si voglia  mettere sul banco deli imputati i medici> così Pina Onotri, Segretario Generale  del Sindacato Medici Italiani, commenta l’esposto, presentato dal capo della Protezione civile pugliese, sulla  vicenda delle tute «Prophylactic date in dotazione ai medici del 118 e ritenute non idonee dai rappresentante sindacale ANAAO.

< Non si può passare da eroi a imputati  in questa pandemia. Vorremmo ricordare  che da marzo ad oggi sono morti quasi 300 colleghi, esposti al virus e protetti in modo inadeguato o senza alcuna  protezione individuale>.

< Non vorremmo che l’azione della Regione Puglia inaugurasse una nuova strategia nei confronti dei  sindacati  medici: davanti ai rischi per la salute dei colleghi, davanti all’incompetenza dei decisori  politici ed amministrativi  l’unica soluzione che si adotta è quella della querela! Siamo basiti!>.

< Non sono questi i modi di confronto che un ente pubblico, quale la Regione Puglia, deve adottare con le categorie professionali, per  tutte le categorie e in particolare con quelle dei medici. L’ atto compiuto si profila come  atteggiamento antisindacale, un tentativo di mettere il bavaglio  ai rappresentanti dei lavoratori>.

<La nostra piena solidarietà ad  ANAAO, che anche nel Lazio ha visto sospendere suoi rappresentanti sindacali che avevano denunciato la inadeguatezza dei DPI messi a disposizione dei medici del 118>.

Redazione

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO