“Donare cibo a chi è in difficoltà”, il 20 dicembre si celebra la Giornata della solidarietà: iniziativa della CIA, in collaborazione con la Caritas diocesana di Castellaneta

0
202

Martedì 22 dicembre consegna alimenti alla Caritas Diocesana di Castellaneta

Taranto – Donare cibo a chi oggi è in difficoltà, o perché ha perso il lavoro o perché la crisi causata dell’emergenza epidemiologica ha ridotto le possibilità di sostentamento, è il modo più concreto per celebrare e dare un significato alla Giornata della Solidarietà Umana che ricorre il 20 dicembre di ogni anno. 

Anche in questa occasione, dunque, ASeS, la Ong della Confederazione Italiana Agricoltori, si è fatta carico di questo bisogno e in Puglia grazie all’aiuto e alla collaborazione di Cia Agricoltori Italiani Puglia e delle sue declinazioni provinciali ha deciso di attivarsi per rispondere ad un bisogno, quello di nutrirsi, che non può attendere. 

La presa in carico di questa necessità è stata per ASeS il modo più concreto e naturale, sia in Italia ma anche in Senegal, Mozambico e Paraguay, paesi dove la Ong ha una sede, di celebrare questa giornata.

A livello pugliese saranno le Caritas le destinatarie degli aiuti alimentari di Ases e Cia Puglia. Il loro supporto sarà fondamentale per individuare chi saranno i beneficiari e capire come meglio consegnare gli alimenti raccolti.   

“Attraverso questa iniziativa vogliamo cercare di rispondere al bisogno di chi vive in situazione di povertà – spiega Cinzia Pagni presidente di ASeS – e ci auguriamo che il 20 dicembre sia solo una data simbolica e che le donazioni e gli aiuti continuino anche successivamente. Attraverso questa raccolta vorremmo infatti sensibilizzare l’opinione pubblica non solo in occasione delle prossime festività ma attivarci affinché il gesto del donare a chi ha meno diventi il nostro modello di vita. Anche se ogni sede Cia e ognuno dei tre Paesi esteri parteciperà all’evento nei modi e nelle forme a loro più consoni, lo spirito che animerà la raccolta è da tutti condiviso ed è il desiderio di tornare a investire sulle persone, e di restituire quel valore che il cibo ha perso negli anni. Oggi, forse mai come prima, la pandemia ci ha fatto capire quanto è importante la solidarietà, la gioia e l’importanza di donare e di condividere, ci ha fatto riscoprire l’importanza delle comunità, dove devono emergere i valori e le similitudini e non le diversità. L’auspicio – conclude la presidente – è che attraverso il dono, anche di un solo pacco di pasta, si possa riscoprire un rinnovato senso di responsabilità verso gli altri nella consapevolezza che è possibile costruire una società migliore, più attenta ai bisogni dell’essere umano e alla comunità”.

Queste le iniziative di consegne di generi alimentari programmate in Puglia:

Oggi, sabato19 dicembre la Cia Salento in collaborazione con Apol e Cantina Cupertinum ha consegnato alimenti alla Caritas Diocesana di Lecce.

Lunedì 21 dicembre alle ore 10.30 la Cia Due Mari consegnerà alimenti alla Caritas Diocesana di Monopoli.

Martedì 22 dicembre alle ore 9, la Cia Due Mari, inoltre, consegnerà alimenti alla Caritas Diocesana di Castellaneta.

Si sta programmando, infine, una consegna di alimenti anche alla Caritas di Ostuni.

Redazione

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO