“Non è un paese per cuochi” è “Davvero” in versione Vip per fare beneficenza

0
258


Sabato 19 dicembre su 12 emittenti pugliesi andrà in onda “Non è davvero un paese per cuochi” versione vip e solidale del quiz televisivo “Non è un paese per cuochi”, alla quale parteciperanno Raffaello Tullo e Renato Ciardo della Rimbamband.
Condotto da Pako Carlucci con la presenza di Umberto Sardella nei panni del notaio in smart working, queste puntate speciali sono state pensate dalla produzione, la Frog srl, per sostenere le persone in difficoltà grazie al sostegno di una rete solidale creata ad hoc e che ha messo insieme alcune associazioni di volontariato attive sul territorio pugliese.
Il premio infatti, anziché essere attribuito al vincitore del quiz, sarà devoluto in beneficenza. Ad ogni puntata sarà consegnato il maxi buono spesa ad un referente delle associazioni coinvolte e in forma privata ognuno degli sponsor del programma donerà un quantitativo di prodotti. A ritirare il premio, in questa occasione che vedrà in gioco i due simpatici musicisti, sarà Domenico Bucci, presidente dell’associazione Amici per la vita impegnata nel canalizzare forze e contributi verso obiettivi sociali ed umani. Nata dall’idea di quattro amici imprenditori, lo spirito solidale è stato sostenuto anche da altri colleghi, liberi professionisti, piccoli-medio artigiani o semplici cittadini che si sono uniti a questa onlus, divenuta così un punto di riferimento per la zona del Nord barese e non solo.
Le puntate di questa versione speciale del quiz saranno di una durata maggiore rispetto a quelle normali e si aggireranno intorno ai 36 minuti. Questo farà sì che i giochi, scritti dagli autori Alessandro Tagliente e Michele Didone, anche regista del programma, siano di più. La maggior parte dei game riguardano l’attività delle aziende che contribuiscono alla realizzazione del format. Quindi ci sono giochi nei quali, indossando dei guanti da cucina, i concorrenti dovranno trovare olive o oggetti nascosti in un sacco del caffè, stabilire il peso di un pacco di farina, cantare e rispondere a semplici domande, che spaziano dalla cultura generale allo spettacolo, passando per matematica e logica.
“È un piacere immenso – ha affermato Renato Ciardo – partecipare a questo gioco e fare così del bene a persone che ne hanno bisogno, specie in questo periodo natalizio. Poi distrarsi e sforzarci a sorridere, ci serve. Se ci divertiamo e la pensiamo positivamente il virus se ne andrà prima”.
“Non è davvero un paese per cuochi” andrà in onda nella fascia serale su Amica9, Antenna Sud, Antenna Sud Live–TeleOnda, Canale 7, Canale 85, Radio Popizz Tv, TeleBari, Telefoggia, TeleRama, Teleregione, Trm e Telesveva. Contenuti speciali, come back stage e interviste, puntate precedenti, immagini e tanto alto altro, si potranno vedere sulle pagine social del programma e sul sito www.noneunpaesepercuochi.it

Redazione

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO